Consigli per dormire meglio: metti queste piante in camera, l’effetto è assicurato

Possiamo attingere a molti consigli per dormire meglio. In questo articolo parliamo della disposizione delle piante in camera.

Le piante da appartamento, lo sappiamo, apportano numerosi vantaggi in casa, e non solo estetici. Oggi ci concentriamo sul loro utilizzo per dormire meglio.

Consigli per dormire meglio
Canva

Solitamente sentiamo dire che tenere le piante in camera non va bene. Infatti, fisiologicamente “consumano” Ossigeno e restituiscono Anidride Carbonica. Ciò è vero ma è anche vero che esistono piante che apportano dei benefici.

Come sappiamo, tenere in casa alcune piante aiuta a trovare un senso di benessere e inoltre raffrescano naturalmente gli ambienti. Determinate specie, poi, aiutano a combattere le sostanze chimiche presenti in casa, come inquinamento e anche xilene, formaldeide e ammoniaca.

Ovviamente riuscire a coltivare delle belle piante dà enormi soddisfazioni e la casa diventa un luogo più accogliente, per non parlare poi del miglioramento dello stile e del design. Ma non è tutto perché alcune piante ci offrono ancora di più.

Consigli per dormire meglio: metti queste piante in camera, l’effetto è assicurato

Pensiamoci bene: in fondo molte piante, fiori ed erbe vengono usate in medicina sotto forma di principio attivo. Ogni varietà offre determinati benefici, sulla salute o a livello cosmetico. Dunque perché non dovrebbero funzionare anche coi ritmi del sonno?

Naturalmente stiamo parlando di condizioni “normali” e non di disturbi conclamati. Chi soffre di insonnia deve parlarne col medico curante, per trovare le cause e dunque la terapia più adatta. Ma possiamo sfruttare le peculiarità di alcune piante per provare più benessere.

La prima di queste è l’Edera. Come pianta è tra l’altro facilissima da coltivare, cresce praticamente ovunque, e un vaso di edera arricchisce qualsiasi tipo di arredamento. La pianta è nota per il suo effetto purificante dell’aria, perché assorbe la formaldeide. Questa sostanza può trovarsi nei mobili e nei complementi d’arredo. Secondo alcuni, l’edera è anche in grado di ridurre i sintomi dell’Asma. Ad ogni modo, con un’aria più sana potremmo dormire certamente meglio.

Passiamo alla Lavanda, che secondo gli esperti è un vero toccasana per chi soffre di lieve insonnia ma anche di ansia. La Lavanda è una pianta da esterno ma possiamo fabbricare dei sacchettini con i fiori essiccati e metterli sotto al cuscino. Le nostre nonne lo facevano, e usavano i medesimi sacchettini per profumare cassetti e armadi.

Per calmare stress e ansia abbiamo anche il Gelsomino, col suo inebriante profumo. Anche questa pianta cresce in esterno, ma possiamo creare dei profumatori naturali come con la Lavanda. Posizionare sulla finestra o balcone della camera un bel Gelsomino farà sicuramente provare benessere intenso durante il periodo di fioritura, che dura da primavera fino anche a novembre inoltrato.

Infine, c’è una pianta che ultimamente va molto di moda, ed è l’Aloe Vera. Può essere tenuta in vaso anche all’interno della casa e offre un tocco di classe. In più, questa pianta è nota per la sua azione purificante dell’aria. E dunque rientra nelle piante alleate del buon riposo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

(le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)