In arrivo un nuovo concorso per vigili urbani: circa 500 posti di lavoro, tutto quello che bisogna sapere

Dei nuovi bandi di concorso dalle grandi dimensioni sono attesi in questo mese di settembre. La capitale ha bisogno di vigili urbani

È una notizia che circola ormai da mesi: alcuni nuovi bandi di concorso per vigili urbani dovranno risolvere una crepatura nella sicurezza della città eterna.

CONCORSO VIGILI URBANI
Foto Canva

Da quanto ne sappiamo, si prospettano nuove assunzioni da questo mese di settembre 2022. Il tutto deriva da una precedente notizia, resa nota già molto tempo prima, inerente all’ambito della sicurezza. Più nello specifico, stiamo parlando di come l’Amministrazione romana abbia bisogno di aumentare il numero di risorse nel corpo della Polizia Municipale. Le nuove unità dovranno gestire sia i centri urbani che quelli periferici della città di Roma.

Pertanto, per questo mese di settembre appena cominciato, sono attesi nuovi bandi. Anzi, per essere ancora più chiari, il numero di bandi attesi è uno solo. Questo mira all’assunzione di ben 500 vigili urbani, i primi di una lunga serie che saranno poi reclutati entro il 2025. Infatti, una simile cifra andrà ad anticipare quella di 1500 unità totali previste. Come annunciato da Massimo Lulli, presidente dell’Organizzazione Sindacale delle Polizie Locali, c’è bisogna di nuova forza lavoro. Il numero imposto a cui arrivare è di 8.450 vigili. Oggi, invece, la capitale può contarne solo su 5.900.

Tuttavia, per chi non ha pazienza di aspettare, vi sono altre offerte di lavoro a cui è sempre possibile dare un’occhiata. La prima riguarda il concorso straordinario per entrare nella Marina Militare: per candidarsi c’è tempo entro l’8 settembre. La seconda, invece, arriva direttamente da Eni il quale sta cercando nuove risorse da impiegare entro il 12 dello stesso mese. Ebbene, detto questo, possiamo passare alle prime informazioni che sappiamo in merito al concorso.

Quali sono i requisiti necessari da possedere in attesa per il nuovo concorso per vigili urbani?

Come in ogni concorso che si rispetti, anche questo di cui siamo in attesa presenta tutti i requisiti generali di base. E quindi: cittadinanza italiana o di uno dei paesi membri dell’Unione Europea, essere maggiorenni e avere la patente di guida B. Poi, bisogna possedere il diploma di maturità, dei dovuti requisiti psico-fisici richiesti per una simile posizione. Poi, è necessario possedere il porto d’armi, la funzione uditiva normale e i requisiti utili per la nomina ad Agente di Pubblica Sicurezza.

Inoltre, non ci si deve ritrovare in una condizione di invalidità civile e si deve aver svolto la leva obbligatoria. Ricordiamo che questo obbligo è rivolto ai candidati di sesso maschile nati entro il dicembre dell’anno 1985. Non può fare domanda chi è stato licenziato, destituito o dichiarato decaduto in precedenza presso una pubblica amministrazione. Inoltre, non si deve essere soggetti a condanne a pena detentiva per delitti non colposi. Non ci si deve ritrovare in una situazione di prevenzione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Cosa devo fare per potermi candidare?

Come già anticipato prima, si tratta di un concorso non ancora reso noto. Nessun bando è stato pubblicato ancora in merito. Pertanto, aspettiamo ulteriori aggiornamenti a tal proposito.