Condensa e Muffa intorno alle finestre in Alluminio o Legno, come eliminarle definitivamente con 1 trucco geniale

Condensa e muffa possono comparire nelle finestre in Alluminio o Legno, per diversi motivi. Ma c’è una soluzione semplice ed efficace.

Anche nelle migliori situazioni climatiche è possibile che in casa si formino condensa e muffa. Soprattutto negli ambienti dove usiamo l’acqua, ovvero la cucina e il bagno, ma anche garage e cantina.

finestre in Alluminio o Legno
Adobe Stock

Le case, pur costruite molto bene e con infissi di qualità, non sono esenti da alcuni problemi. Infatti la condensa si forma non solo per lo sbalzo termico tra interno ed esterno. Alcune nostre abitudini possono favorirne l’insorgenza. La condensa, poi, sarà ambiente ideale per la proliferazione delle muffe.

Oltre al danno estetico, dobbiamo ricordare che umidità e muffa non sono elementi che fanno bene alla salute. Soprattutto se in casa ci sono bambini piccoli e anziani. Dunque è necessario intervenire subito, prima che il problema diventi così ampio da avere bisogno di una ditta specializzata. Ecco che con un semplice trucco possiamo risolvere in fretta.

Condensa e Muffa intorno alle finestre in Alluminio o Legno, come eliminarle definitivamente con 1 trucco geniale

In rete troviamo molte soluzioni casalinghe per togliere macchie come quelle della muffa. Come ad esempio quella che si forma nella lavatrice. Oppure tra le fughe delle piastrelle di bagno e cucina.

Un’altra zona della casa dove tendenzialmente è frequente la muffa e/o la condensa è il contorno delle finestre. Muffe e spore non sono solamente “brutte da vedere”. Abitare in una casa umida significa sviluppare maggiormente allergie, riniti, infiammazioni più o meno gravi alle alte vie respiratorie. Meglio intervenire in fretta, dunque, alle prime macchioline di muffa che vediamo intorno alle nostre finestre.

Possiamo usare un mix di ingredienti facilmente reperibili e creare un detergente efficace. Bastano infatti:

  • 2 cucchiai di Bicarbonato
  • 2 cucchiai di Sale Fino
  • 700 ml. di Acqua calda,
  • 2 cucchiai di Perossido di Idrogeno (la comune Acqua Ossigenata)

Avremo poi bisogno di 1 spazzolino di gomma, 1 panno morbido e 1 spruzzino. Meglio proteggersi con dei guanti e una mascherina. Mescoliamo tutti gli ingredienti per ottenere il detergente, che metteremo poi nello spruzzino. Con questo, irroriamo la parte con la muffa, lasciamo agire qualche minuto e poi rimuoviamo lo sporco con il panno umido. Usiamo lo spazzolino per le zone più difficili.

Oltre a questa procedura, però, possiamo usare un trucco geniale per evitare che la muffa ritorni. Prima di procedere con il “lavaggio”, apriamo le finestre e aspiriamo le spore della muffa con l’aspirapolvere. In questo modo eviteremo che si espandano durante le operazioni di pulizia.

In seguito, bisogna pulire il tubo dell’aspirapolvere con uno spazzolino/panno inumidito di acqua e Aceto. Per evitare che i batteri proliferino. Infine, ricordiamo che l’aspirapolvere va usato se la parte da trattare non è bagnata. Se lo è, dobbiamo prima far asciugare condensa e goccioline.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base