Assistente amministrativo cercasi: tutti i vantaggi della nuova proposta di lavoro, tra cui il tempo indeterminato

Gli interessati alla nuova offerta di lavoro potranno candidarsi al ruolo di assistente amministrativo presso una delle città più belle.

Analizzando più da vicino la proposta di lavoro, sappiamo che si tratta di un bando di concorso. E che il luogo fisico di origine da cui deriva è la città eterna, ovvero Roma.

assistente amministrativo
Adobe Stock

A bandire una simile selezione concorsuale è stato l’Ordine degli Avvocati di Roma, direttamente sul suo profilo ufficiale. Il concorso in questione si articolerà in due modi. Questo vuol dire, dunque, che i candidati dovranno essere valutati per i titoli posseduti e dovranno affrontare delle prove d’esame. La selezione è volta all’assunzione di 8 unità. I neo assunti lavoreranno, come annunciato nel titolo, come assistente amministrativo.

La posizione economica richiesta è la B1, CCNL Funzioni Centrali del 09/05/2022 (sezione
Enti Pubblici non Economici). L’area di riferimento è la B e sarà garantito il lavoro a tempo pieno e indeterminato. Gli assistenti amministrativi, come riportato nel bando, lavoreranno in prova svolgendo i compiti inerenti alla propria area di riferimento, attenendosi ai rispettivi limiti.

Prima di conoscere più nel dettaglio la proposta di lavoro, con i requisiti e altre informazioni, invitiamo a dare un’occhiata ad altre occasioni. Se si è particolarmente dotati ed esperti nel mondo della finanza, segnaliamo la proposta di Cassa Depositi e Prestiti. Oppure, restando nel settore del pubblico, invitiamo a leggere il nuovo bando di concorso per nuovi tenenti in servizio permanente nel ruolo forestale dell’Arma dei Carabinieri. Ebbene, dopo aver detto questo, possiamo procedere con l’illustrazione della selezione concorsuale poco prima città.

I requisiti necessari da possedere per potersi candidare al ruolo di assistente amministrativo

Di fondamentale importanza è avere più di 18 anni ed essere cittadini italiani oppure di uno dei paesi facenti parte dell’Unione Europea. Poi, è necessario possedere la giusta idoneità fisica, la quale sarà accertata direttamente dall’Amministrazione. Sia per i cittadini italiani che di altri paesi europei è importante godere dei diritti politici e civili. Stesso discorso vale per l’inclusione nell’elettorato politico attivo. Come unico requisito formativo, basta il diploma di maturità e, per i soli candidati maschi nati entro la fine del 1985, è necessario aver svolto la leva obbligatoria.

Non possono candidarsi alla selezione chi è stato dichiarato decaduto, destituito oppure dispensato presso un pubblico impiego precedente. Stessa cosa vale per chi è soggetto a condanne penali o a procedenti penali. Gli stessi, infatti, non permettono di lavorare presso una pubblica amministrazione. Non può partecipare chi è stato licenziato per motivi disciplinari o per giusta causa, sempre presso un precedente pubblico impiego. E, infine, nemmeno chi si ritrova in una stato definito interdetto e che, quindi, non consente di essere nominato negli impieghi pubblici.

Come si svolgerà la selezione

Qualora il numero delle domande dovesse superare le 70, l’Amministrazione deciderà di realizzare una prima prova preselettiva. La conferma di una simile notizia verrà data sul sito dell’Ordine degli avvocati di Roma. Inoltre, ben 15 giorni prima dalla data decisa, saranno pubblicate tutte le informazioni necessarie: luogo, data e orario di inizio. I primi 70 della classifica potranno accedere alle due prove: una scritta e una orale. La prima durerà all’incirca 90 minuti e si presenterà come un test a risposte multiple o brevi. La seconda, ovvero quella orale, durerà verso i 60 minuti e verterà sulle materie della prova scritta.

Cosa bisogna fare per candidarsi?

Iniziamo col dire che per candidarsi al ruolo di assistente amministrativo c’è tempo fino all’11 agosto 2022. Le domande inviate oltre questa data non saranno prese in considerazione. La domanda potrà essere inviata attraverso due modalità da scegliere. La prima è tramite PEC all’indirizzo concorsi@ordineavvocatiroma.org. È importante riportare come oggetto la seguente stringa di parole: “Domanda di ammissione alla selezione pubblica per titoli ed esami – Area B”.

La seconda modalità, invece, è tramite raccomandata con avviso di ricevimento. L’indirizzo in questione è Ordine degli Avvocati di Roma, Palazzo di Giustizia, Piazza Cavour, 00193 Roma. Sul retro della busta deve essere riportata la dicitura poco prima menzionata. E quindi: “Domanda di ammissione alla selezione pubblica per titoli ed esami – Area B”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infine, per conoscere più nel dettaglio materie, requisiti, modalità di invio e altro ancora, è possibile cliccare su questa pagina. Al suo interno, oltre al bando, sono riportati anche i due moduli di domanda da compilare.