Insalate, Rum e snack fatti con le Orchidee, l’ingrediente ‘segreto’ che rende tutto più buono

Quando ci mangiamo un bel gelato o gustiamo un liquore forse non sappiamo che probabilmente sono fatti con le Orchidee.

Pensiamo a queste piante bellissime, in grado di regalarci – quando riusciamo a coltivarle – fiori dai mille colori. Forse non immaginiamo quante gustose “ricette” si possono preparare.

con le Orchidee
Adobe Stock

Anzi, tra le oltre 30 mila specie di Orchidee, alcune sono considerate “tossiche” e molte persone temono di coltivarle. Ovviamente, quelle che troviamo dal fiorista o nei grandi magazzini rientrano tra quelle sicure, perché selezionate alla fonte. La Natura, come sappiamo, può essere molto affascinante, ma anche letale.

Ma allora, com’è possibile che alcuni prodotti alimentari che consumiamo abitualmente siano fatti… con le Orchidee? Ecco tutti gli usi nel mondo di queste meravigliose piante.

Gelato alla vaniglia, Rum e snack fatti con le Orchidee, l’ingrediente ‘segreto’ che rende tutto più buono

In alcuni Paesi del mondo l’Orchidea viene utilizzata non solo a scopo decorativo ma anche come ingrediente. Per preparare dei veri e propri snack, o come elemento che va a comporre la “ricetta”.

Ad esempio, conosciamo tutti il famoso “aroma alla vaniglia” ottenuto dalle bacche dell’omonima Orchidea, la specie rampicante “Vanilla planifolia”. Si tratta di un aroma molto costoso, quasi al pari dello Zafferano. Viene usato per dare il tipico sapore a gelati, dolci, bevande, e anche nel campo della cosmetica.

Ma oltre a questo, sappiamo che i tuberi di questi bellissimi fiori vengono usati per preparare numerosi cibi, dal sapore davvero inedito.

Cosa potremmo assaggiare girando per il mondo

In alcuni Paesi dell’Africa troviamo la “Chinaka”, un delizioso spuntino fatto con “farina” di tubero di orchidea, che viene cotta e mescolata con arachidi e spezie.

Andando in Turchia, scopriamo che la popolazione, usando i tuberi di alcune orchidee selvatiche, producono addirittura dei “gelati da passeggio”. E che la “farina” di tubero di orchidea serve anche come ingrediente per la creazione di una corroborante bevanda. In Australia, esistono delle Orchidee che “vantano” radici simili alle patate, che vengono mangiate tali e quali dai nativi.

Se qualcuno ha poi assaggiato, magari durante un viaggio alle Mauritius, il famoso Faham, forse saprà che questo Rum è composto anche da foglie essiccate di orchidea. Foglie aromatiche che vengono usate anche per preparare il “tè de Bourbon” o “tè de Madagascar”. In Malesia, le foglie di alcune specie di orchidea sono mangiate proprio come la nostra insalata, o qualcosa di simile. Vanno ad arricchire anche piatti di riso.

Adesso che sappiamo i “mille usi” delle Orchidee, viene voglia di (ri)provare a coltivarle. I bellissimi fiori sono croce e delizia di molti, che vorrebbero decorare la casa con queste meraviglie della Natura. Ma che spesso si ritrovano ad ammettere che non è affatto facile.

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia