Se le formiche attaccano le piante, il rimedio più adatto è un’altra pianta che non tutti conoscono ma funziona davvero

Perché le formiche attaccano le piante? Come possiamo proteggere i nostri balconi e giardini? Ecco una soluzione semplice ed efficace.

Le formiche sono insetti particolarmente “distruttori” e fastidiosi. D’estate non è raro subire vere e proprie invasioni, sia in casa che in giardino.

formiche attaccano le piante
Adobe Stock

Oltre a salvaguardare la nostra dispensa, però, dobbiamo stare attenti anche alle nostre piante. Le formiche, infatti, possono aggredirle e farle morire anche in pochissimo tempo. Ecco quali sono i segnali a cui stare attenti, e una soluzione facile facile da adottare.

Perché le formiche attaccano le piante

Le formiche possono diventare una vera “piaga” per quanto riguarda i fiori e le piante del nostro giardino. I danni si manifestano su più fronti, a partire dalle radici fino alle foglie, fiori e infiorescenze. La pianta soffre e di conseguenza sviluppa di meno, e quando va male deperisce del tutto. La motivazione risiede nel fatto che le formiche portano sugli arbusti altri insetti parassiti.

Pensiamo subito agli afidi. Quante volte, nelle nostre belle rose, abbiamo visto boccioli e rami infestati da questi “appiccicosi” insetti? L’aggettivo non è casuale, perché gli afidi producono una sorta di “melata” di cui le formiche vanno ghiotte.

In realtà, dovremmo addirittura applaudire questi ingegnosi insetti. In pratica, durante l‘inverno allevano letteralmente gli afidi. Con il caldo, li portano “a pascolare” sulle piante. Così da avere cibo in gran quantità. Chapeau.

Il risultato? La linfa vitale della pianta viene aggredita così in profondità che questa soffre, fino a morire. Ma non solo: le formiche vanno “pazze” anche per i semi. Se la colonia è numerosa fanno talmente tanta razzia che ci ritroviamo con le future crescite praticamente azzerate.

Rimedi per evitare che le formiche distruggano ogni pianta del nostro balcone o giardino

Non appena si nota la presenza di formiche nei nostri bei fiori, bisogna agire subito. Per salvare le piante, certo, ma anche per evitare che finite alcune “risorse” vengano a frugare anche nelle nostre dispense.

Una volta che le formiche sono entrate in casa, è davvero difficile eliminarle. Certo ricordiamo che nei casi più “estremi” possiamo rivolgerci a ditte specializzate. Altrimenti possiamo – e dobbiamo – usare tutti i mezzi naturali e semplici a nostra disposizione.

Innanzitutto possiamo sfruttare le proprietà di una pianta aromatica, la Menta. Le formiche “odiano” alcuni aromi e profumi, e noi lo sappiamo. Dunque, basterà preparare un infuso a base di foglie di Menta. È necessario bollire alcune foglie e aggiungere del peperoncino. Una volta raffreddato il tutto, bisogna spruzzarlo abbondantemente sulle piante interessate.

Se ciò non bastasse, abbiamo un’altra pianta che le formiche proprio non sopportano. Parliamo della Calendula. Si tratta di una pianta che dona anche fiori coloratissimi ed è facile da coltivare. Può sopravvivere perfettamente, in vaso, nei balconi e in giardino, Basta che sia esposta al sole. Sembra proprio che questa pianta sia un repellente naturale, e che faccia “fuggire all’istante” le fastidiose formiche.