Bonus scuola 2022/2023, un aiuto per le famiglie: come funziona e chi sono i beneficiari

Un Bonus scuola per l’anno scolastico 2022/2023 è stato attivato per aiutare le famiglie italiane ad affrontare una spesa onerosa. Scopriamo come funziona.

Stiamo per scoprire un’importante agevolazione di cui potranno usufruire alcune famiglie italiane residenti in una specifica regione della nostra penisola.

Bonus scuola libri testo
Adobe Stock

L’anno scolastico 2021/2022 è nella fase conclusiva con gli esami di terza media e di maturità. Gli studenti si lasciano alle spalle nove mesi in cui la paura di una chiusura e del ritorno in DAD è stata pian piano superata riuscendo anche a vivere l’esperienza delle gite e delle attività di gruppo. Ora il pensiero corre al nuovo anno 2022/2023 con la preoccupazione della spesa sui libri di testo. I costi sono importanti e un aiuto è necessario in questo periodo di rincari in cui si fanno sentire pesanti le conseguenze della guerra in Ucraina. A regalare un sostegno ai cittadini è la Regione Puglia attraverso l’attivazione di un bando. Vediamo chi sono i beneficiari, i requisiti di accesso e l’importo erogato.

Bonus scuola, come funziona la misura

Mandare i figli a scuola ha un costo che spesso si rivela particolarmente oneroso. Tra i libri di testo, i quaderni, le penne e tutto il materiale scolastico che serve costantemente per nove mesi le cifre che si raggiungono sono elevate. Parliamo di centinaia di euro che non tutte le famiglie possono permettersi soprattutto quando si tratta di uscire i soldi tutti insieme come nel caso dei libri di testo. Ecco perché la Regione Puglia ha deciso di attivare un bando volto a sostenere i nuclei familiari che soddisfano specifici requisiti.

Destinatari dell’agevolazione sono le famiglie con figli che frequentano la scuola media e le scuole superiori, sia statali che paritarie. L’opportunità è di poter avere i libri scolastici gratuitamente. Per accedere alla misura occorrerà, dunque, rispettare uno specifico limite ISEE.

Il requisito ISEE da rispettare per avere lo sconto

Uno sconto del 100% per le famiglie con ISEE pari o inferiore a 10.632,94 euro. La platea dei beneficiari è, dunque, ampia e non riguarda solamente i nuclei con reddito molto basso. Le domande si possono inoltrare fin d’ora e fino al prossimo 29 luglio, entro le ore 12.00. Basterà accedere alla piattaforma creata dalla Regione Puglia per caricare la richiesta. La sezione di riferimento è “Libri di testo 2022/2023”. Pochi passaggi per ottenere la gratuità dei libri di testo e risparmiare centinaia di euro da dedicare, così, ad altre spese.

Saranno i Comuni della Regione a pagare i Bonus ai cittadini con i requisiti corretti dopo il via libera degli Istituti Scolastici e dell’INPS. Questa iniziativa si rivela molto importante e si spera possa essere d’esempio per le altre regioni italiane.