INPS si rinnova con l’APP e molti servizi sono più semplici: ecco tutti i vantaggi e come usarla in modo corretto

INPS Mobile è l’applicazione per smartphone che permette di accedere a numerosi servizi online dell’ente di previdenza sociale. Vediamo come funziona e quali vantaggi offre.

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale continua il processo di digitalizzazione  rendendo accessibili tanti servizi tramite l’app INPS Mobile.

INPS si rinnova con l'APP
Foto Canva

Un’applicazione pratica che consente di velocizzare iter e la consultazione dei servizi, ecco cos’è INPS Mobile. L’app nasce con l’obiettivo di semplificare procedure e dialoghi tra contribuenti ed Istituto ma, nel tempo, si è evoluta espandendo le funzionalità e facendo passi in avanti verso la digitalizzazione dell’intera offerta. Oltre al controllo rapido dei servizi e delle informazioni telematica utilizzando il portale dell’INPS, l’app consente ora di scaricare l’ISEE integrando il documento tra le pratiche consultabili online. Aumenta, così, il numero di funzioni disponibili che, ricordiamo, possono prevedere o meno l’accesso  tramite SPID, CNS e CIE.

INPS Mobile, i servizi proposti dall’app

Lavoratori, pensionati, disoccupati, famiglie, lavoratori sospesi o inoccupati possono accedere all’app INPS Mobile per utilizzare diversi servizi messi a disposizione dall’ente. Attraverso l’applicazione è possibile consultare pratiche, verificare informazioni e inviare documentazione per richiedere misure, bonus o agevolazioni. L’app potrà essere scaricata sia su dispositivi Android tramite Google Play sia su device iOs tramite l’Apple Store.

L’app permette di controllare lo stato dei pagamenti, lo stato di inoltro di una richiesta, la soddisfazione di determinati requisiti evitando appuntamenti e file presso uno sportello dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Reddito di Cittadinanza, Assegno Unico, Naspi, ogni misura sarà consultabile online nell’ottica di semplificazione delle procedure. Alcuni servizi hanno, poi, la notifica push per la messaggistica istantanea. Citiamo, tra i tanti, la Casetta Postale, INPS Risponde, Pagamenti Lavoratori Domestici e Esiti Domanda Naspi.

La lista dei servizi con autenticazione e senza autenticazione

Come accennato in precedenza, alcuni servizi necessitano di credenziali digitali per utilizzarli mentre altri non richiedono chiavi di accesso. L’autenticazione prevede l’inserimento dello SPID – la richiesta è veloce e gratuita in alcuni casi – della Carta Nazionale dei Servizi oppure della Carta di Identità Elettronica. Viene richiesta per controllare l’estratto conto contributivo, la Cassetta Postale, il cedolino della pensione, l’Estratto conto datore lavoro domestico, lo stato delle pratiche gestione dipendenti pubblici, il pagamento di riscatti, rendite e ricongiunzioni e le domande web di pensione della Gestione dei dipendenti pubblici.

L’autenticazione serve, poi, per il pagamento dei lavoratori domestici, il Cassetto Previdenziale delle aziende, l’esito delle domande di pensionamento, la consultazione delle domande ANF lavoratori domestici e Gestione separata, lo Stato di una domanda, dei pagamenti e per accedere ad INPS risponde. SPID, CIE E CNS servono per accedere ai Bonus, ai documenti di reddito e ai simulatori.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base