Come migliorare la pelle grazie a questo frutto dolce e dalle mille proprietà benefiche: i segreti della nonna

Per migliorare la pelle del viso e del corpo non è obbligatorio acquistare cosmetici costosi. La Natura ci dà tante soluzioni.

In questo mese dal sapore già estivo, tra l’altro, abbiamo l’opportunità di acquistare frutta e verdura di stagione. Tra queste, vi sono le Albicocche. Oltre ad essere dolci e buone, e di un bel colore che mette allegria, possiamo usarle per fini cosmetici. Ecco quali sono le vere proprietà benefiche di questi frutti.

migliorare la pelle

Come per ogni alimento, però, esistono dei “falsi miti” anche sulle Albicocche. In questo articolo andiamo a scoprire quali sono i veri poteri benefici del frutto e quali sono invece le “leggende metropolitane” a cui non dar credito.

Le proprietà benefiche delle Albicocche

In questi giorni, andando al supermercato, cominciamo a vedere esposti i frutti tipici estivi: ciliegie, meloni, nespole, e anche pesche e albicocche. È un tripudio di colori, che fa bene anche all’umore dopo il grigiore dell’inverno. Possiamo pensare che le albicocche siano dei frutti tipici mediterranei, anche perché le mangiamo da che abbiamo ricordanza.

In realtà, forse non tutti sanno che l’Albicocco è una pianta di origine orientale. Venne introdotta nel nostro Paese da Lucio Lucullo, il famoso aristocratico romano che viene ricordato più per la sua passione per il cibo che per le abilità militari. Ha avuto buon gusto davvero, però, e grazie a lui adesso possiamo godere di questi frutti favolosi.

Le Albicocche sono notoriamente ricchissime di Vitamina C ne di quelle del gruppo B. Inoltre l’Albicocca è famosa per contenere la Vitamina A, perfetta per proteggere la pelle (anche) dall’esposizione ai raggi UV. Per 100 grammi di frutta, assumiamo solamente 48 calorie, poco sale e ben 260 mg. di Potassio. Non mancano tracce di Ferro, Calcio e Magnesio e ovviamente tante preziose Fibre. Tutte sostanze che con il caldo, ricordiamocelo, ci aiutano a non accusare malori quando fa molto caldo.

Sicuramente poter mangiare qualche albicocca fresca mentre si è al mare o in montagna fa meglio dell’assunzione degli integratori che, seppur utili e di qualità, non rendono il gusto di addentare un frutto dolce e succoso.

Per quanto riguarda invece il consumo dei semi dell’Albicocca, è vero che sono commercializzati, ma non quelli delle piante selvatiche. All’interno dei semi di albicocca ci sono delle sostanze che in alcuni casi si possono rilevare tossiche se non addirittura mortali. Tanto più che l’EFSA ha stabilito una normativa di sicurezza sulla quantità massima consentita di esposizione alle sostanze dei semi.

Un altro “falso mito” riguarda gli effetti benefici delle albicocche secche, talvolta equiparati a quelli della frutta fresca. Sebbene anche in versione disidratata l’albicocca può offrire tante sostanze nutritive, è anche vero che perdono di qualità a causa di potenziali trattamenti. Ad esempio con sbiancanti usati per la commercializzazione del prodotto secco.

Ovviamente, il consumo di albicocche è consigliato quando il frutto matura nella sua stagione naturale, ovvero da giugno in poi. Acquistare le Albicocche in altri periodi dell’anno significa mangiare cibi molto probabilmente contaminati da tante sostanze chimiche, usate per “forzare” la maturazione. Meglio attendere i tempi giusti e beneficiare appieno delle tante qualità di questi frutti golosi.

Migliorare la pelle, e la salute, con le Albicocche: ecco come

Le albicocche, in Cosmetica, sono usate tantissimo. Ciò grazie alle proprietà idratanti, lenitive e protettive. Chi ha la pelle grassa sicuramente ha usato prodotti a base di albicocca. Cosmetici oppure naturali.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sono molteplici, infatti, le “ricette” che possiamo preparare in casa col succo/polpa di albicocca, da stendere poi sul viso. E non dimentichiamoci che con gli avanzi di questo frutto (noccioli e polpa) possiamo realizzare dei fantastici scrub fai-da-te.