BTP Green, cos’è e come funziona il nuovo titolo di Stato che offre un rendimento pazzesco

Per chi sta pensando ad un investimento nel lungo periodo, c’è un nuovo prodotto disponibile, il BTP Green.

I risparmiatori sanno bene cosa significa attendere per poi godersi il risultato dell’investimento. Tra i tanti prodotti disponibili e sicuri, come lo sono ad esempio i BFP di Poste Italiane, oggi abbiamo un interessante e nuovo titolo di Stato. Si chiama BTP Green, ecco come funziona e perché conviene.

btp green
Adobe Stock

BTP Green nasce poco più di un anno fa dopo che il Tesoro lanciò un nuovo prodotto destinato agli investitori. Il nome suggerisce che le risorse ottenute con questo titolo andranno ad alimentare investimenti appunto nell’ambito Green. Per il resto si può dire che è l’unica differenza con gli altri BTP classici.

BTP Green, come funziona e quanto rende

Il nuovo titolo di Stato promette bene, anche se è rivolto agli investitori che non hanno fretta. Oggi ha cedola nominale lorda dell’1,50%, ovvero l’1,3125% all’anno netto. Le cedole vengono staccate ogni 30 aprile e ogni 30 ottobre dell’anno fino alla scadenza, prevista per il 30 aprile 2045.

Il possibile guadagno è di tutto rispetto, ma solamente per coloro che credono nel lungo e lunghissimo investimento. Anche se, comunque, c’è l’ipotesi che il ritorno ai prezzi di emissione possa avvenire anche prima della data, lontana ancora 23 anni, di scadenza. Anche ipotizzando una vendita tra 8 oppure 10 anni, il titolo potrebbe riservare qualche bella sodisfazione.

In linea generale, anche se questo è un nuovo prodotto dai contorni “green”, i BTP sono perfetti per chi desidera fare investimenti di medio, lungo o lunghissimo periodo. Ricordiamo infatti che esistono emissioni anche con scadenza a 50 anni che garantiscono incassi da cedole fisse e nessuna “sorpresa”.