PostePay e pagamenti non riusciti: la verità su cosa sta accadendo

Amata e diffusa, la Postepay, si tratta di una carta scelta da tantissimi: talvolta i pagamenti non funzionano? Alcuni dettagli in merito

Si tratta di una carta scelta da tantissimi, la Postepay, che ne apprezzano semplicità d’uso e comodità, oltre alle tante possibilità e funzionalità ad essa legate: talvolta potrebbe capitare di notare problemi inerenti i pagamenti, non funzionanti. Ecco alcuni dettagli.

postepay
Canva

Sono tanti e diversi i motivi e le possibilità di utilizzo della Postepay, carta che risulta essere utile in varie occasioni. Chi ne è in possesso da che viene accettata nei negozi, supermercati ed attività commerciali. E ancora, nei Postamat per i prelievi, nonché online per lo shopping.

I possessori potrebbero esser portati a pensare di poterla impiegare 24h su 24h, ma talvolta potrebbe invece capitare di vedersi rifiutati i pagamenti, o comunque dei problemi ed un non funzionamento in merito.

Si tratta di un aspetto che sarebbe stato notato in particolare modo da chi preferisce fare shopping di notte, dal momento che – si legge – pare che in alcuni orari la carta sembri non funzionare. 

Postepay, in alcune occasioni pagamenti non funzionanti? Il motivo

Molto utilizzata e dal largo impiego, come detto possibile davvero in svariate occasioni, tanto nei negozi fisici quanto rispetto allo shopping online, la Postepay. Una carta ricaricabile, e dunque l’importo sulla carta stessa può esser deciso dall’utente.

Un aspetto riguarda il fatto che nel corso della notte capiterebbe che gli acquisti non vadano a buon fine. Così da dover attendere, talvolta, un po’ di tempo, e nel dettaglio la ripresa del servizio.

La ragione si legherebbe in realtà ad un aspetto semplice e al contempo importante, ovvero la manutenzione che avrebbe in genere proprio di notte, andando a non rendere possibili i pagamenti per un certo lasso di tempo.

Postepay, quale scegliere? Tante le possibilità per gli utenti

Gli strumenti resi disponibili da Poste Italiane sono davvero tanti, per una proposta che è ricca di possibilità di scelta a seconda delle proprie esigenze.

È il caso della Postepay Evolution, che ha un IBAN per la ricezione di bonifici di pensioni e stipendi, così come la possibilità della domiciliazione delle utenze e il pagamento dei bollettini. E ancora, il pagamento contactless oppure mediante smartphone. Il costo annuo è di dodici €.

Vi è poi la PostePay Digital, e tra i vari dettagli in merito occorre notare che si può richiedere online gratuitamente e può ricevere cashback nei negozi aderenti.

PostePay PUNTOLIS, ha un IBAN per ricevere bonifici per stipendio/pensione, si può ricaricare facilmente nei punti PUNTOLIS e lato pagamento, disponibilità in Italia e all’estero. Il costo è di dodici € annui.

Si passa poi alla PostePay Standard, che non ha costi di gestione, è una ottima idea per shopping nel Paese e all’estero e sui portali dove è accettato il circuito Visa. Inoltre, possibilità di prelievi negli ATM bancari. Il costo è di 10€ una tantum.

La Postepay Green per i minorenni 10-17 anni, biodegradabile ed eco, al costo di 5€ una tantum.

E poi la Postepay evolution business, con un plafond di 200mila€, si può associare ad un POS fisico o mobile Pos. Possibilità di ricezione bonifici bancari, anche esteri. Al costo di 12€ per il 1°anno.

Questi, alcuni dettagli generaii. È bene approfondire ed informarsi circa le condizioni d’uso ed economiche, gli aspetti e dettagli per ciascuna delle carte, sul portale di Poste Italiane.

Lascia un commento


Impostazioni privacy