Ritiro prodotti alimentari per Salmonella, Listeria e muffe cancerogene: lista degli alimenti con marca e lotti

Ormai non si salva più nessun prodotto. Tutti i giorni il Ministero della Salute lancia un allarme su prodotti ritirati. 

I cibi o le bevande oggetto di ritiro, tra l’altro, sono contaminati da batteri e funghi altamente pericolosi per la salute. Oggi pubblichiamo il richiamo alimentare di due prodotti da non consumare assolutamente, perché sono state trovate tracce di Salmonella, Listeria e Fumonisina.

prodotti ritirati
Adobe Stock

Abbiamo “conosciuto” la Salmonella con lo scandalo Ferrero, che ancora a dire la verità non è terminato. I controlli ci sono, e l’azienda è finita nel mirino anche della Procura di Lussemburgo. Chi assume cibi contaminati da questo batterio può accusare gravi malori e persino finire in ospedale per le conseguenze.

La Listeriosi è un’infezione che deriva dal batterio che la causa. Una volta venuti a contatto con questo organismo, il corpo umano può manifestare malattie anche dopo 3 mesi. I rischi più gravi, che corrono soprattutto le persone con difese deboli, sono di contrarre meningite, encefalite e forme acute di sepsi.

Oggi scopriamo anche la presenza di Fumonisina in uno dei prodotti ritirati di recente. Si tratta di una micotossina che può indurre effetti avversi nell’organismo umano. Parliamo di disturbi gastrointestinali nelle forme più lievi, ma si può arrivare anche a soffrire di problemi renali ed epatici, sviluppare immunodeficienza, il cancro e arrivare anche alla morte.

Attenzione a questi prodotti ritirati, controllate subito marca e lotti

Il Ministero della Salute ha pubblicato due richiami alimentari. Si tratta di confezioni di salame e di farina per polenta. Il consiglio è quello di non consumare assolutamente i prodotti e di riportarli immediatamente dove si sono acquistati.

Il salame cacciatore è contaminato da Salmonella e Listeria. Ecco gli estremi di marca, Lotto e scadenza:

  • Salame Cacciatore Villani – Produttore Villani spa – Sede dello stabilimento dove è stato prodotto VIA ZANASI 24 – Castelnuovo Rangone – MO – Italia. La data di scadenza è il 15/7/2022. La confezione di salame è quella di 170 grammi da sfuso – (per dettagliante: Lotto cartone 1326212)

Nel motivo del richiamo effettuato dal Ministero della salute è presente la dicitura “Non conforme ai requisiti di sicurezza alimentare. Possibile presenza di Salmonella e Listeria“.

Per quanto riguarda invece la farina per polenta, ecco marca e Lotto:

  • Farina per Polenta Bramata La Classica Molino Riva – Molino Riva srl – Sede dello stabilimento Via Provinciale 69, 23846 – Garbagnate Monastero. La confezione è da 1 kg sottovuoto. Data di scadenza 12/1/2025.

Nel motivo del richiamo c’è la precauzionalità per la presenza di Fumosina superiore ai limiti di Legge.

Per entrambi i prodotti sono valide le medesime raccomandazioni. Non consumare, riportare immediatamente dove si è acquistato il prodotto. Verrà dato il rimborso.