Un lavoro sicuro in amministrazione senza il bisogno della laurea: c’è poco tempo per candidarsi!

Un’altra occasione di lavorare nel mondo amministrativo e con tutte le sicurezze del posto fisso, ecco tutte le informazioni da conoscere.

Ancora una volta il mondo amministrativo ha bisogno di altre risorse per ampliare oppure rinnovare l’organico. E la bella notizia è che per l’offerta che tra poco tratteremo non c’è affatto bisogno del diploma di laurea.

lavoro sicuro nell’ambito amministrativo
Foto Adobe Stock

Per essere più specifici, facciamo riferimento all’ennesimo concorso comunale bandito dalla città di Genova, capoluogo della Regione della Liguria. Il concorso è stato reso noto sul numero 30 della Gazzetta Ufficiale dello scorso 15 aprile 2022. L’offerta di lavoro propone ai candidati di lavorare a tempo pieno e indeterminato dopo aver superato alcune prove d’esame. I posti attualmente resi disponibili sono 42 e sono rivolti all’assunzione del profilo di istruttore dei servizi amministrativi.

La categoria richiesta è la C e la posizione economica è la C1. Oltre a quanto detto, segnaliamo anche altre due offerte di lavoro ugualmente interessanti. La prima riguarda un altro concorso, questa volta bandito, però, dall’Università di Trieste e volto all’assunzione di alcuni tecnici. La seconda, invece, è sempre un concorso pubblico, ma con lo scopo di assumere autisti per ambulanza con la sola terza media. Dopo questo piccolo preambolo possiamo dedicarsi all’offerta di lavoro del Comune genovese.

Tutti i requisiti fondamentali per lavorare nel settore amministrativo comunale

Ovviamente, per svolgere le prove d’esame poco prima citate bisogna essere cittadini italiani. Allo stesso modo, possono partecipare anche chi possiede la cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea. I candidati devono avere più di 18 anni e godere dei diritti civili e politici. Al contrario, invece, non possono svolgere le prove chi è soggetto a condanne penali. Stessa cosa vale per chi è stato destituito, decaduto o dispensato presso un precedente pubblico impiego per carenza di rendimento.

Inoltre, possono partecipare al concorso i candidati di sesso maschile nati entro il 1985 che hanno svolto la leva obbligatoria prevista. Infine, è richiesto il possedimento della Carta di Identità Elettronica, la CIE, e delle credenziali SPID. Come unico requisito formativo, può partecipare anche chi possiede il solo diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Cosa sappiamo sulle prove previste

Possiamo dire che le prove previste per lavorare in amministrazione sono 3, anche se la prima può considerarsi facoltativa. Stiamo parlando di una prova di tipo preselettiva, di una prova scritta e di una di tipo orale. La prima verrà organizzata qualora l’Amministrazione lo ritenesse opportuno. Questa si presenterà come un questionario a risposta multipla e tratterà le materie che saranno poi riportate nella prova scritta e in quella orale. Oltre a ciò, la prova preselettiva riguarderà anche argomenti linguistici, deduttivi e matematico-aritmetici. I primi 500 che supereranno tale tipologia di prova accederanno a quella scritta.

Questa si occuperà di valutare le competenze del ruolo per cui si è chiamati a lavorare. Quindi, si presuppone che avrà a che fare con materie legate all’amministrazione. Da un punto di vista della presentazione, essa richiederà l’elaborazione di un elaborato o di un progetto. Oppure, è possibile che si proceda con un test a risposta multipla o sintetica. La prova orale, invece, verterà anche sulla conoscenza della lingua inglese e di strumenti informatici come il pacchetto Office e Open Source. È possibile che le prove si svolgeranno per via telematica.

Come posso presentare la domanda di partecipazione

Chiunque abbia intenzione di lavorare nel mondo amministrativo del Comune della città di Genova potrà presentare domanda solo per via telematica. La suddetta domanda ed il versamento della tassa di partecipazione dovranno essere inviate al link https://moduli.comune.genova.it/index.php/829352/lang/it. La data di scadenza prevista sono le ore 12:00 del giorno 16 maggio 2022. Per una simile procedura sono richiesti la già citata CIE e lo SPID.

La somma della tassa poco prima menzionate è pari a 10 euro. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite il servito telematico di PagoPa attraverso il link https://smart.comune.genova.it/generazione-avvisi-pagamento. Infine, per leggere il bando è necessario digitare sul web il sito www.comune.genova.it e cliccare su “Amministrazione” e poi su “Amministrazione Trasparente”. Scorrere il cursore leggermente al centro della pagina e trovare la voce “Bandi di concorso”. Dopo averci cliccato sopra, sarà possibile visualizzare tutti i bandi presenti.