Ci sono Bonus per la casa sconosciuti ai cittadini: ve li riveliamo noi

Vi proponiamo l’elenco dei tanti Bonus per la casa attivi nel 2024. Ci sono misure di cui poche persone conoscono l’esistenza.

Rimarrete sorpresi dai Bonus richiedibili per la propria casa. Non ci sono solo le agevolazioni sugli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica ma c’è molto altro da scoprire.

Tanti bonus casa attivi nel 2024
Quanti Bonus per la casa! (Informazioneoggi.it)

Quando si pensa ai Bonus per la casa la mente corre subito ai Bonus edilizi. Questi sono molto importanti per le famiglie che intendono rinnovare l’abitazione per adeguarla alle nuove esigenze imposte dalla Direttiva Case Green e hanno sicuramente un ruolo di primo piano nella panoramica sulle misure dedicate alla casa. Ma non sono gli unici aiuti offerti dallo Stato. Ne scopriremo molti altri ma prima un accenno a questi più noti.

Nel 2024 è ancora attivo il Superbonus ma con detrazione al 70%. Poi c’è il Bonus ristrutturazione con detrazione al 50% su tetto di spesa massimo di 96 mila euro per i pagamenti compresi tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2024. Continuiamo con l’Ecobonus per rendere la propria casa green e approfittare della detrazione del 50 o 65% e il Bonus verde per rinnovare lo spazio esterno con detrazione del 50%. Infine, citiamo il Sismabonus 110% per la messa in sicurezza delle abitazioni presenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3.

Leggi anche >>> Bonus casa, adesso sei nei guai: cosa cambia dal 4 aprile

Quanti Bonus per la casa da richiedere ora!

Restando nell’ambito della rinnovo dell’abitazione ricordiamo che è ancora richiedibile il Bonus mobili con detrazione del 50% su tetto massimo di spesa di 5 mila euro nel 2024. Si può chiedere solo a fronte di un intervento di ristrutturazione. Chi intende comprare casa, invece, può approfittare del Bonus prima casa under 36. Sarà necessario avere meno di 36 anni di età e un ISEE entro i 40 mila euro. Inoltre il preliminare di vendita dovrà essere stato firmato entro la fine del 2023.

Nella lista compare anche la detrazione per le spese di affitto richiedibile tramite dichiarazione dei redditi per sgravare dalle tasse l’affitto corrisposto nel 2023. Aggiungiamo i Bonus per il risparmio in bolletta. C’è il Bonus acqua che garantisce una fornitura di 50 litri al giorno di acqua per ogni componente della famiglia a chi ha un ISEE entro gli 8.265 euro o 20 mila euro se ci sono quattro o più figli. Il Bonus luce e gas, concede sconti in bolletta per chi rientra nello stesso limite ISEE.

Un altro Bonus offre una detrazione del 50% sull’acquisto di tende da sole, schermature solari o chiusure oscuranti su tetto massimo di 60 mila euro. Stesso limite per il Bonus zanzariere con detrazione del 50%. Infine segnaliamo il Bonus sicurezza che prevede la detrazione del 50% sulle spese di installazione dell’allarme.

Leggi anche >>> Come si definisce il nucleo familiare ai fini ISEE? Se sbagli addio ai Bonus e alle pensioni

Impostazioni privacy