BTP e CCTeu in asta il 28 febbraio: calendario, caratteristiche e rendimenti

Il MEF pubblica il calendario con le date delle operazioni di sottoscrizione relativi a BTP e CCTeu, titoli a medio-lungo termine.

È l’ultima possibilità, almeno per questo mese, per gli investitori di sottoscrivere titoli di Stato a medio e lungo termine. Infatti, un comunicato stampa annuncia l’emissione di BTP e CCTeu che saranno collocati il 28 febbraio 2024.

Asta febbraio dei titoli medio lungo termine
Ecco cosa sapere sull’asta titoli di Stato a medio-lungo termine (informazioneoggi.it)

In particolare, gli investitori potranno scegliere tra due BTP di nuova emissione (prima tranche) e con il codice ISIN ancora da attribuire, e un CCTeu (sesta tranche). Ricordiamo che quest’ultimo è un titolo di Stato a tasso variabile che hanno una durata compresa tra i 3 e i 7 anni. Gli interessi sono pagati con cedole posticipate semestrali indicizzati all’Euribor 6 mesi.

Leggi anche: BTP e BOT 2024: le date ufficiale dei titoli di Stato, tante occasioni per guadagnare

Calendario asta BTP e CCTeu: le caratteristiche dei titoli

Il MEF rende noto l’emissione dei titoli di Stato a medio-lungo termine e il relativo calendario per le operazioni di sottoscrizione.

È il comunicato stampa numero 28, pubblicato il 23 febbraio 2024, che contiene non solo il calendario ma anche le caratteristiche dei titoli e le modalità di collocamento.

In particolare, i BTP e i CCTeu saranno collocati tramite il meccanismo di asta marginale. All’asta potranno partecipare, però, solo gli operatori Specialisti in titoli di Stato e gli Aspiranti Specialisti. Questo significa che gli investitori privati non potranno partecipare fisicamente all’asta ma dovranno comunicare le proprie offerte ai suddetti operatori. Questi, infatti, potranno agire in proprio o per conto terzi.

Gli operatori potranno formulare fino a un massimo di 5 offerte, ciascuna con un prezzo diverso che poi saranno inviate alla Banca d’Italia tramite Rete nazionale interbancaria.

Inoltre, si precisa che solo gli operatori Specialisti in titoli di Stato potranno partecipare anche all’asta supplementare ma solo se hanno partecipato a quella regolamentare.

Leggi anche: Asta BOT: collocamento il 27 febbraio, occasione che gli investitori non dovrebbero perdere

Il calendario delle sottoscrizioni

Ecco il calendario da cui ricavare le date entro cui eseguire le operazioni di sottoscrizione:

  • 27 febbraio 2024: termine di prenotazione da parte del pubblico;
  • 28 febbraio 2024 (entro le ore 11): termine presentazione domande in asta;
  • 29 febbraio 2024 (entro le ore 15:30): termine presentazione domande asta supplementare;
  • 1° marzo 2024: regolamento sottoscrizioni.

In totale, sono tre i titoli di Stato a medio e lungo termine emessi dal MEF. Nello specifico, come detto in precedenza, ci sono due BTP prima emissione:

BTP 5 anni

  • emissione: 01/03/2024;
  • scadenza: 01/07/2029;
  • cedola annuale: 3,35%;
  • data pagamento cedola: 01/07/2024 (scadenza cedole successive: 01/01 – 01/07 di ogni anno).

BTP 10 anni

  • emissione: 01/03/2024;
  • scadenza: 01/07/2034;
  • cedola annuale: 3,85%;
  • data pagamento cedola: 01/07/2024 (scadenza cedole successive: 01/01 – 01/07 di ogni anno).

CCTeu 7 anni

  • codice ISIN: IT0005554982;
  • emissione: 15/04/2023;
  • scadenza: 15/10/2031;
  • tasso annualizzato: 5,271%;
  • Spread: 1,15%;
  • tasso cedola semestrale: 2,679%;
  • data pagamento cedola: 15/04/2024.

Lascia un commento


Impostazioni privacy