I pannelli solari che si attaccano alla presa della corrente: la rivoluzione è in atto

Le energie rinnovabili fanno un ulteriore passo in avanti con i pannelli solari che si attaccano alla presa della corrente. La transizione green è a portata di mano. 

Non avete un tetto su cui installare i pannelli solari? Non sarà più un problema. Basta una presa di corrente per compiere un passo verso la transizione green in qualunque abitazione. In più si risparmierà in bolletta.

I pannelli solari che si attaccano alla presa
Rivoluzione pannelli solari, si attaccheranno alla presa (Informazioneoggi.it)

Perché la transizione green è così importante? Perché il nostro pianeta ci sta dando segnali di allarme e dobbiamo prenderci cura dell’ambiente prima che la situazione peggiori ulteriormente. Per anni abbiamo sfruttato la Terra a nostro piacimento senza soffermarci sulle conseguenze delle nostre azioni. Ci stiamo avvicinando alla linea di non ritorno e questo è inammissibile. Abbiamo un solo pianeta su cui vivere e, quindi, il cambiamento deve partite da subito.

E per chi non ha molto a cura l’ambiente diamo un’altra motivazione. Chi non adeguerà l’immobile alla Direttiva Case green dell’Unione Europea avrà una casa che varrà zero, invendibile e non affittabile. La riqualificazione energetica, dunque, non è una possibilità ma una necessità. I pannelli solari possono essere un passo importante verso l’aumento della classe energetica dell’abitazione.

Nuovi pannelli solari in arrivo, si attaccano alla presa

Se la vostra preoccupazione è di non avere tetti e grandi spazi in cui installare i pannelli solari dovete conoscere la novità 2024. Pannelli solari che si attaccano alla presa di corrente, di dimensioni contenute e con potenza massima di 350 W. Sono pensati per soddisfare le esigenze di una famiglia nell’ambiente domestico. Certo non basteranno a coprire tutto il fabbisogno energetico ma daranno una grande mano in bolletta.

Due pannelli sono sufficienti per ridurre le spese dell’energia elettrica del 20%. Per attivarli basterà collegarli alla presa della corrente – ecco perché si chiamano Plug&Play. I fotovoltaici trasferiranno l’energia prodotta in natura del sistema elettrico dell’abitazione e sarà subito riutilizzabile. I pannelli solari piccoli e comodi si potranno installare su balconi, finestre, giardini o sulla parete dell’edificio.

Non servono autorizzazioni ma bisognerà comunicare al distributore di energia elettrica l’acquisto dei pannelli per essere abilitati alla connessione. In bolletta non verrà considerata l’energia prodotta con i pannelli solari. Una soluzione pratica per chi vuole adeguarsi alla transizione green e ha poco spazio ma quanto costa? Sul mercato ci sono numerosi sistemi in vendita, naturalmente, ma possiamo indicare come prezzo medio di un pannello plug&play della potenza di 300 W un range tra i 600 e gli 800 euro.

Lascia un commento


Impostazioni privacy