Assicurazione auto, arrivano sconti, esenzioni ma anche i nuovi obblighi, ecco le novità

Il 2024 porta diverse novità per quanto riguarda le assicurazioni auto, innanzitutto per i soggetti disabili e anche per alcune tipologie di veicolo.

Sappiamo che grazie alla Legge 104 le persone con disabilità possono beneficiare di sgravi fiscali, assegni di invalidità, sconti e altri benefit, anche per quanto riguarda l’auto.

novità assicurazioni auto 2024
Ci sono diverse novità sulle assicurazioni auto per il 2024, non tutte positive – InformazioneOggi.it

La Legge non contempla esattamente l’esenzione dell’assicurazione Rc, ma permette di usufruire di altri vantaggi, come ad esempio la detrazione Irpef del 19% sulle spese sostenute per l’acquisto della macchina o sulla manutenzione e l’esenzione dal bollo auto e dell’IPT (Imposta provinciale di trascrizione).

Esistono però altri modi con cui si può risparmiare sull’assicurazione, che sono in essere grazie a delle convenzioni speciali. dunque una buona notizia, se non fosse che da recenti disposizioni arrivano anche altri obblighi e oneri a carico di tutti gli automobilisti, anche i disabili.

Assicurazione auto 2024, ecco le novità in arrivo – che non piaceranno a tutti

Abbiamo detto che le persone con disabilità grave, o comunque rientrante nelle normative vigenti, può ottenere sconti e detrazioni fiscali sull’acquisto dell’auto, anche se fino ad un massimo di 18.075,99 euro di spesa. Inoltre è previsto uno sconto sulle spese di manutenzione eseguite entro 4 anni dall’acquisto; l’IVA ridotta al 4%; e l’esenzione dal pagamento del bollo auto e dell’IPT.

Per quanto riguarda l’assicurazione, invece, uno dei modi che ha una persona disabile per risparmiare è di ricorrere alla Legge Bersani; in questo modo accede alla classe di merito più bassa assegnata a un familiare. Ricordiamo comunque che la Legge Bersani è fruibile da tutti.

Molte compagnie assicurative, inoltre, grazie a convenzioni stipulate con l’Andi (Associazione Nazionale Disabili Italiani) offrono tariffe agevolate ai disabili, almeno per chi ha un’auto modificata appositamente per l’utilizzo a seguito di gravi menomazioni o handicap, e se l’auto è intestata al proprietario disabile.

Per quanto riguarda l’altra novità, invece, non ci sono buone notizie. Nel 2024 sarà obbligatorio assicurare un veicolo anche se questo viene tenuto fermo in garage, o in un’area privata. Fino ad oggi se il mezzo non veniva usato non era soggetto ad assicurazione. Invece, secondo il principio di un potenziale danno causato anche da un veicolo fermo, tutti i proprietari che ne detengono uno o più in area privata dovranno comunque stipulare un’assicurazione.

Si tratta dell’ennesimo onere a cui sopperire, anche se saranno esenti da quest’obbligo i veicoli sottoposti a fermo amministrativo e quelli non adatti al trasporto. Chi però ha la necessità di tenere l’auto ferma, magari proprio per motivi di salute, dovrà comunque mettere mano al portafogli.

Lascia un commento


Impostazioni privacy