Invalidità civile, l’INPS chiarisce tutto: questi redditi vanno dichiarati

L’INPS ha chiarito quali sono i redditi da dichiarare per il calcolo dell’invalidità civile. Sono state aggiornate le piattaforme online.

Per il riconoscimento dell’invalidità civile è necessario rispettare determinati limiti reddituali. Con ben due messaggi l’INPS ha chiarito quali sono i redditi da considerare per poter accedere alla suddetta prestazione economica.

Invalidità civile: novità sulle dichiarazioni di reddito
Invalidità civile e dichiarazioni reddituali – InformazioneOggi.it

In base a quanto stabilito dalla disciplina, i soggetti che percepiscono l’invalidità civile possono anche percepire altri redditi. Tuttavia per evitare problemi, è necessario che l’invalido comunichi queste somme di denaro tramite la dichiarazione dei redditi. Ma quali sono le prestazioni che devono essere comunicate?

Invalidità civile: i messaggi INPS sui redditi da dichiarare, ora non puoi più sbagliare

L’INPS ha chiarito quali sono i redditi da dichiarare per coloro che percepiscono la pensione di invalidità civile. A tale proposito chiarimenti sono arrivati da ben due messaggi dell’Istituto previdenziale: uno di aprile 2022 e l’altro di novembre 2023.

 

Con il messaggio di aprile 2022, l’INPS aveva chiarito che rientrano nella valutazione dei redditi da considerare per ottenere la prestazione di invalidità civile:

  • l’indennità di accompagnamento;
  • l’indennità di accompagnamento per cieco assoluto;
  • ma anche l’indennità speciale e di comunicazione.

L’INPS specifica che bisogna dichiarare qualsiasi reddito rilevante ai calcoli IRPEF, e che dunque tutti i redditi devono essere computati al netto degli oneri deducibili. Tutti i redditi devono essere computati al netto degli oneri deducibili e delle ritenute fiscali.

Sono escluse dal calcolo del reddito le prestazioni economiche relative a:

  • pensione di invalidità
  • rendite INAIL
  • pensioni di guerra
  • reddito della casa di abitazione.

Con il messaggio di novembre 2023 l’INPS chiarisce che possono essere considerati fonti di reddito tutte quelle somme valutabili ai fini IRPEF, al lordo delle ritenute fiscali.

Aggiornamento delle piattaforme online

Dopo aver chiarito quali sono i redditi da considerare per ottenere la prestazione economica di invalidità civile INPS anche fornito l’aggiornamento per le procedure informatiche. Così facendo il calcolo degli oneri deducibili avverrà in maniera automatica.

A tale proposito l’istituto previdenziale comunica la presenza di un nuovo rigo di reddito denominato “OD – ONERI DEDUCIBILI”.  In caso di somme diverse dalle pensioni uguali a zero, bisognerà selezionare nel pannello DRED “Dichiarazione dei redditi zero – SI”.

Anche il modello AP70 (per la domanda di accertamento sanitario) è stato implementato con riguardo al quadro D. Come è prevedibile occorre poi allegare le copie delle spese sostenute fino al momento in cui è inoltrata la domanda amministrativa.

Lascia un commento


Impostazioni privacy