BTP Valore a 5 anni: rendimenti pazzeschi con cedola trimestrale, la data dell’asta

Il MEF annuncia la seconda emissione del BTP Valore dedicato agli investitori retail. Una occasione da non perdere con rendimenti pazzeschi.

Torna il BTP Valore. Lo rende noto il ministero dell’Economia e delle Finanze con il comunicato stampa numero 139 del 7 settembre 2023.

BTP Valore seconda emissione a ottobre 2023
BTP Valore: rendimenti pazzeschi (informazioneoggi.it)

Si tratta della seconda emissione di questo titolo di Stato dedicato solamente ai risparmiatori individuali e affini, ovvero i cosiddetti investitori retail. Rispetto alla scorsa emissione c’è una novità. Scopriamola insieme.

BTP Valore: seconda emissione con tante novità

L’emissione del BTP Valore avrà luogo dal 2 al 6 ottobre (fino alle ore 13). In realtà, il MEF potrebbe chiudere in anticipo il collocamento. La durata del titolo è di 5 anni e chi lo acquista riceverà un ulteriore premio finale di fedeltà, purché lo detenga il titolo fino alla scadenza. In caso contrario, ovvero nel caso in cui venga venduto, questa opportunità sarà perduta sia per il venditore sia per l’investitore che acquista il titolo.

Le cedole saranno calcolate sulla base di tassi definiti in precedenza e crescenti nel tempo con il cosiddetto meccanismo step-up. I tassi minimi garantiti, così come il codice ISIN che identificherà il BTP Valore, saranno comunicati il 29 settembre 2023.

Ecco la novità di questa nuova emissione: i risparmiatori riceveranno cedole trimestrali invece di cedole semestrali, come avvenuto nella precedente emissione. È la prima volta per un titolo di Stato.

Il BTP Valore si potrà sottoscrivere con un investimento minimo di 1.000 euro, senza commissioni. Come detto gli investitori potranno poi cedere il titolo prima della scadenza alle condizioni di mercato ma senza il premio fedeltà. Il capitale sottoscritto sarà restituito alla scadenza “naturale” del titolo.

Il collocamento avverrà su piattaforma MOT di Borsa Italiana tramite Intesa Sanpaolo e Unicredit. Invece, l’acquisto tramite home banking abilitato al trading online oppure rivolgendosi in banca o all’ufficio postale. Anche in questo caso è necessario un conto corrente abilitato a conto deposito titoli.

Infine, ricordiamo che anche su questo titolo si applica la tassazione agevolata pari al 12,50% e l’esenzione dalle imposte di successione.

Impostazioni privacy