Whatsapp stupisce ancora: questa funzione è una delle più gradite! Tutti i dettagli da scoprire

Inarrestabile WhatsApp che non smette di stupire gli utenti: tutti i dettagli da scoprire sull’invio con qualità originale

WhatsApp continua a proporre interessantissimi aggiornamenti e novità che sorprendono gli utenti, puntando in tale caso all’invio della qualità originale dei contenuti multimediali: cosa permette e cosa cambia per gli utenti.

WhatsApp, foto e video da inviare con qualità originale? Occhio alla novità
Ghiotta novità WhatsApp: c’entrano foto e video e l’invio con qualità originale -informazioneoggi.it

Non si ferma il lavoro del team di sviluppo dell’app di messaggistica istantanea WhatsApp, che tra le varie funzioni, opzioni e novità in cantiere, da un po’ di tempo a questa parte ha posto particolarmente l’attenzione anche sui contenuti multimediali.

Infatti, le novità recenti delle versioni beta mostrano degli step compiuti nella direzione della condivisione di foto e video con una qualità maggiore.

In tale specifico caso, grazie alla versione 2.23.18.12 beta per Android, si aggiunge un ulteriore e prezioso tassello, ovvero la condivisione semplice di contenuti multimediali in qualità originale.

Andando però per gradi, WhatsApp ha anzitutto lavorato sulle foto HD, in alta definizione da poter finalmente inviare sull’app.

Al contempo, altra funzionalità sopraggiunta ha riguardato i video in HD da condividere. Ma quali sono le differente tra tali recenti novità e la qualità originale dei contenuti?

WhatsApp, si punta all’invio di foto e video in qualità originale: come funziona e cosa si potrà fare

Non è di poco conto la differenza tra le recenti funzioni in ambito foto e video su WhatsApp, e l’invio con la qualità originale, per adesso soltanto su Android. La nuova funzione di condivisione permette una qualità maggiore del normale, sebbene non la massima come nel caso ad esempio di Telegram.

All’interno dell’ultima versione beta dell’app per Android, è possibile l’invio di contenuti alla qualità originale, quindi in sostanza non utilizzando neanche la minima compressione la quale, per le immagini, è da poco disponibile per il grande pubblico.

Una possibilità, quest’ultima, che è già ad ogni modo possibile, sebbene necessiti di un meccanismo complesso per i meno avvezzi alla tecnologia, visto che richiede di trovare il contenuto nelle cartelle del device.

La recente novità all’interno della versione beta prevede sempre la condivisione dei contenuti quali documenti, tuttavia però è possibile farlo scegliendoli, semplicemente, dalla galleria del dispositivo.

Non è al momento certo che la novità, ad oggi in fase di test, arrivi alla versione stabile dell’app, ma è probabile che ciò accada, sebbene non si conoscano le tempistiche certe al riguardo.

Impostazioni privacy