Meteo weekend, il 5 marzo arriva la Primavera, è ufficiale! Ma la sorpresa è dietro l’angolo

Forse stavolta arriva la Primavera per davvero, anche se ufficialmente dovrebbe bussare alle nostre porte il 21 marzo.

Secondo le ultime previsioni Meteo, però, potremmo avere più di una sorpresa, già a partire da questo fine settimana.

arriva la primavera
InformazioneOggi

Andando ad analizzare le mappe, infatti, spuntano interessanti novità, che riguarderanno tra l’altro proprio le Regioni finora colpite dalla Neve e dal freddo polare.

Parliamo di Toscana ed Emilia Romagna, che hanno visto precipitazioni intense e nevicate “temporalesche”, con i disagi che solitamente accompagnano questi fenomeni, soprattutto per la circolazione dei veicoli. Inoltre questi cicloni che stanno stazionando sul Mediterraneo sono piuttosto particolari, e siamo di fronte a più di un’anomalia.

Terminata la fase di maltempo, però, ci aspetta qualcosa di sorprendente. Ecco l’evoluzione prevista dagli esperti.

Meteo weekend, il 5 marzo arriva la Primavera, ma non per tutti

Dopo una fase decisamente fredda e con temperature molto al di sotto delle medie stagionali, oggi brilla il sole in molte Regioni. Siamo all‘inizio di un’escalation delle temperature, che darà sollievo a tutti coloro che non amano la neve e l’inverno.

Va detto però che le abbondanti precipitazioni – anche nevose – che hanno colpito varie Regioni hanno scongiurato il problema della siccità, ancora presente nelle aree del Nord est, che per fortuna però vedranno finalmente ridurre i rischi proprio grazie alle perturbazioni.

Già da sabato 4 marzo potremo godere di un clima un po’ più mite, soprattutto su alcune zone del Centro. Precipitazioni attese invece in Abruzzo, e qualche fiocco di neve cadrà ancora sull’Appennino centrale, ma ad altitudini più consone al periodo stagionale, sui 1400/1500 metri.

Piogge e rovesci anche a carattere temporalesco colpiranno invece il Sud, che vede arrivare il vortice sospinto dalle correnti. Sempre sabato 4 marzo Puglia e Calabria si sveglieranno col maltempo e continuerà a nevicare sugli appennini centro meridionali, intorno ai 1000/1200 metri.

La vera svolta è attesa per domenica 5 marzo, quando su molte città del Centro-Nord le temperature schizzeranno fino a toccare massime di 16 gradi. Paradossalmente, al Sud farà più “fresco” del solito, a causa appunto del vortice ciclonico che non ne vuole sapere di abbandonare del tutto l’Italia.

Infine, sempre nella giornata di domenica 5 marzo, potremmo assistere ad una nuvolosità insistente soprattutto su ovest Sardegna, Liguria e Triveneto, dove sono attese piogge. Anche in questo caso, però, saranno certamente gradite in quanto allontaneranno – almeno per un po’ – lo spettro siccità.

Se questa fase di bel tempo sia destinata a perdurare però, non è ancora dato saperlo. Verso il 10 marzo potrebbe tornare alla carica una Perturbazione atlantica, in grado di colpire il Centro-Nord e alcune zone del Sud.

Le previsioni a lungo termine suggeriscono addirittura ulteriori peggioramenti a partire dal 16 marzo, ma ovviamente ancora è presto per parlare di tendenze certe. Non rimane che capire se questo mese rispetterà la sua “fama”, ovvero quella di mese pazzerello e assolutamente imprevedibile.