Città della Scienza cerca 11 esperti: candidati subito, c’è poco tempo

La Città della Scienza a Napoli ha indetto un concorso per assunzioni a tempo determinato di 11 risorse in totale. Ecco le specifiche.

Il termine ultimo per inoltrare la domanda è vicinissimo, quindi meglio preparare il curriculum e cercare di superare le prove d’esame.

Città della Scienza
InformazioneOggi

Il concorso è volto al reclutamento di ben 11 figure professionali specializzate, che andranno a lavorare nell’ambito di un progetto che quest’anno è alla seconda edizione.

Parliamo del “Progetto Strategico Regionale Manifattur@ Campania Industria 4.0″ , un progetto volto a “promuovere la trasmissione delle competenze in materia digitale, l’attrazione di nuovi investimenti e i processi di reindustrializzazione, nonché la valorizzazione della competitività d’impresa e l’innovazione delle imprese manifatturiere e artigiane del territorio campano”.

Le assunzioni saranno a carattere di tempo determinato e non è assicurata la prosecuzione del rapporto di lavoro. Ma si tratta di un’ottima opportunità per i giovani. Andiamo a capire quali competenze sono richieste e come fare a inoltrare la domanda.

Città della Scienza cerca 11 esperti, i dettagli

Per le esigenze del progetto sopra citato, servono figure specifiche. Ecco che la Regione Campania e la Fondazione IDIS – Città della Scienza di Napoli hanno indetto un bando. Nello specifico, il reclutamento prevede la selezione delle seguenti professionalità.

Si ricercano 11 esperti junior, di cui:

  • n. 4 Esperti junior in Area Accelerazione di Start Up (codice concorso ASU-J);
  • n. 4 Esperti junior in Area Progetti di Co-Design (codice concorso CoD-J);
  • n. 1 Esperto junior in Area Tecnologie di laboratorio per il calcolo ad alte prestazioni (codice concorso TLabHCP-J);
  • n. 1 Esperto junior in Area Tecnologie di laboratorio per il cloud computing (codice concorso TLabCC-J);
  • n. 1 Esperto junior in Area Tecnologie di laboratorio per la cyber security (concorso TLabCS-J).

Come sempre, i candidati devono rispondere a determinati requisiti oltre che possedere i titoli richiesti: ecco chi potrà accedere al bando:

  • cittadini italiani o facenti parte gli Stati membri dell’Unione Europea;
  • soggetti di età non inferiore a 18 anni;
  • laureati secondo l’ordinamento e le classi riportate nel bando, specifica per ciascuna area concorsuale;
  • soggetti comprovanti idoneità fisica;
  • chi ha pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • gli aspiranti candidati non devono essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure licenziati per motivi disciplinari ai sensi della normativa o delle disposizioni contrattuali disciplinanti la materia o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili, o, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • infine, non deve esserci al momento del bando un procedimento penale in corso né condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, dovranno avere posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

Come presentare la domanda

Chi è interessato potrà inviare la propria candidatura telematicamente, compilando un apposito modulo presente nel sito web ufficiale della Fondazione IDIS – Città della Scienza.

Ricordiamo che il termine ultimo per la presentazione è il prossimo 6 febbraio, dunque c’è ancora poco tempo.
Impostazioni privacy