Lavatrice, post lavaggio: sportello chiuso o aperto? Errore comune che incide sul risparmio

Un errore comune riguarda la lavatrice dopo il lavaggio: lo sportello va lasciato aperto o va chiuso? C’entra anche il risparmio

Sono in tanti a porsi un interrogativo la cui risposta non è affatto banale a proposito della lavatrice dopo il lavaggio, e nel dettaglio rispetto allo sportello: occhio, il tema si lega anche al risparmio d’energia e denaro.

lavatrice sportello
Informazione Oggi

Quando si parla della lavatrice si fa riferimento ad un elettrodomestico il cui impiego è centrale nelle case di ognuno. Si tratta di un elemento che rappresenta un importante aiuto nel lavaggio del bucato. Qualora non vi fosse, le operazioni in tal senso sarebbero lunghe, e difficilmente sostenibili in virtù dei tanti e diversi impegni quotidiani.

Ma si tratta al contempo anche di un elettrodomestico molto dispendioso, dal momento che al fine del relativo funzionamento, fa richiesta di gran quantità di energia elettrica. Così come di acqua.

Ecco che si impone il tema del risparmio, e in tal senso ad esempio qui si possono approfondire quelli che sono gli elettrodomestici più energivori, la lista e come risparmiare.

E proprio in tema risparmio, e non solo, come detto in tanti si chiedono se, a lavaggio completato, con la lavatrice non in funzione, l’oblò del cestello, lo sportello della lavatrice, vada lasciato aperto oppure chiuso. 

Lavatrice post lavaggio, sportello aperto o chiuso: errore da non sottovalutare, anche in ottica risparmio

Tanti gli elementi preziosi da approfondire quando si parla di casa e di pulizie in generale, come nel caso del detergente fatto in casa economico ed ecologico: servono solo pochi comuni prodotti.

Tornando però alla lavatrice, è un’abitudine che a molti appartiene quella che si lega alla chiusura dello sportello dell’elettrodomestico dopo aver estratto il bucato dal cestello. Quello in questione però è un errore da evitare per diverse ragioni. E tra queste anche in ottica risparmio.

Infatti, tale errore può portare anche a aumentare le spese inerenti il lavaggio dei panni e la manutenzione della lavatrice stessa, nel lungo periodo.

Anche a lavaggio finito e con l’acqua scaricata, il cestello continua ad essere bagnato. Andare a chiudere l’oblò va a favorire la proliferazione di batteri e muffe all’interno dello strumento.

E tale aspetto si lega sia alle lavatrici a caricamento verticale che alle classiche.

Perché chiudere l’oblò delle lavatrici fa risparmiare

Da parte degli esperti vi è il consiglio di tener aperta la lavatrice, a seguito del lavaggio, per alcune ore. E comunque di lasciar l’oblò socchiuso e mai del tutto chiuso. Ciò al fine di evitare cattivi odori dentro l’elettrodomestico.

Nel caso di uno strumento poco e maleodorante, che magari vada ad ospitare funghi e muffe, il suo lavoro sarà di minore efficienza. Inoltre, comporterà maggior quantità di energia ed acqua, oltre alla perdita di tempo.

Si pensi ad esempio ad un bucato appena lavato che abbia però un cattivo odore. Si sarebbe costretti a farne uno nuovo, alzando inoltre, magari, anche la temperatura, sperando che il cattivo odore possa andar via.

Senza dimenticare poi l’aspetto manutenzione. Infatti, a lungo andare, la chiusura dello sportello della lavatrice nel momento in cui il cestello è ancora umido, potrebbe comportare danni alle guarnizioni. Così come agli altri elementi gommati dello strumento che soffrono l’umidità e il deposito di acqua stagnante.

Alcuni consigli

Tutto ciò può portare dunque a veder crescere il costo della manutenzione dello strumento stesso. Dunque, è bene lasciar aperto lo sportello a lavaggio concluso, per poi socchiuderlo trascorse alcune ore.

Al fine di ricordare di svolgere tale operazione, si potrebbe ad esempio appoggiare uno straccio. Un po’ come fosse un pro memoria visivo.

Al contempo, è opportuno ricordarsi di asciugare mediante un panno di cotone o un vecchio asciugamani le sezioni maggiormente bagnata del cestello. Prestando attenzione particolare alle guarnizioni in gomma. Si tratta di una piccola attenzione che però può contribuire ad allungare la vita dell’elettrodomestico.

Questi alcuni dettagli generali. Ad ogni modo è opportuno approfondire il tema per saperne maggiormente. Anche facendo riferimento ad esperti del campo.