La polpa di pomodoro migliore in Italia è questa e costa davvero pochissimo!

Partendo dal rapporto qualità-prezzo, secondo un’attenta classifica, la migliore polpa di pomodoro è quella che non ti aspetteresti mai!

A quanto pare, non sempre il nome di un grande marchio indica il sinonimo della qualità di un prodotto. Per non parlare, poi, dei prezzi, un argomento, attualmente, molto delicato.

polpa di pomodoro
InformazioneOggi – Polpa di pomodoro

Diciamo che siamo abituati a pensare in questo modo: se un prodotto costa di più rispetto agli altri, allora vuol dire che è di grande qualità. Ma anche se un prodotto arriva da un grande marchio, allora il livello di qualità, in questo caso, si triplica! Ebbene, per fortuna esistono le eccezioni alle regole e vale per qualsiasi cosa: dagli alimenti agli abiti, dalle calzature ai prodotti per il corpo.

In questo caso, vogliamo parlare di una alimento che è sicuramente utilizzato in ogni casa d’Italia: la polpa di pomodoro. Oggi la impieghiamo in diversi piatti ed è davvero squisita con qualsiasi tipologia di pasta. In molti, poi, quando si recano al supermercato non sanno mai quale scegliere: o ci si fa consigliare, oppure, ad un certo punto, ci si fa guidare dal caso.

Ma, tuttavia, esiste una polpa di pomodoro davvero ottima, sia in fatto di gusto che di prezzo, che straccia la concorrenza e lascia tutti a bocca aperta. Prima di capire di cosa stiamo parlando, diamo uno sguardo ad altre questioni riguardanti sempre la cucina. Secondo un’altra classifica, c’è un marchio che produce spaghetti da cui stare alla larga perché pericolosi per la nostra salute! Oppure, altrettanto interessante è scoprire quali sono gli aspetti positivi e negativi del cibo cotto, ma avanzato. Chiusa parentesi, passiamo alla nostra polpa!

Miglior rapporto qualità-prezzo? La polpa da acquistare è proprio questa!

Chi si è occupato di un lavoro del genere è, ancora una volta, Altroconsumo che, come sappiamo, è sempre dalla parte dei consumatori. Infatti, possiamo ammettere come lo stesso spazi tra diversi ambiti per consegnare, ai lettori, la migliore offerta e alternativa sul mercato.

Detto ciò, in questo caso ha deciso di occuparsi della polpa di pomodoro. In particolare, Altroconsumo ha preso in considerazione ben venti marche che producono un simile alimento. Tra queste, troviamo sia grandi nomi, che nomi, come dire, magari più piccoli. 

L’aspetto tenuto in grande considerazione è, soprattutto, il già citato rapporto qualità-prezzo. Il motivo, in effetti, non è difficile da capire: non stiamo vivendo, di certo, una bella fase, ma, tuttavia, non è detto nemmeno che dobbiamo privarci delle cose buone. Bisogna, dunque, solo indagare un po’ e farsi furbi.

Comunque sia, la polpa migliore secondo Altroconsumo viene prodotta direttamente da un supermercato. Stiamo parlando, nello specifico, della polpa di Esselunga. La stessa non solo è di ottima qualità, ma costa solo 1,09 euro al chilo!

Come capire quando si sta acquistando il prodotto giusto?

Quando ci si reca al supermercato a fare la spesa, e tra le cose segnate c’è la polpa al pomodoro, bisogna fare un po’ di attenzione a una cosa.

La polpa più appetibile sarà, sicuramente, quella che presenta un coloro rosso davvero molto intenso. Il motivo è presto detto: ciò vuol dire che la polpa è matura, ma anche ricca di sapore.

Una volta arrivati a casa, poi, bisogna annusare la polpa appena comprata per evitare che non sia acida. Non fa niente se abbiamo speso i soldi: meglio “buttarli” che stare male!

Qual è la differenza tra passata e polpa di pomodoro?

Iniziamo col dire che la polpa presenta al suo interno dei pezzi di pomodoro che, se si vuole, possono anche essere tagliati. Inoltre, la si può usare in diversi piatti ed è l’ideale per le lunghe cotture. Viene consigliata per le temperature alta e per gli spezzatini oltre che per i brasati.

Invece, la passata la si usa, principalmente, per la creazione di creme oppure di salse. In questo caso, infatti, il pomodoro è un po’ da considerarsi come la base del piatto. Ciò non toglie, però, che si possano aggiungere ortaggi come peperoni oppure le melanzane. Ma anche il tonno e, per i più curiosi, la ricotta.