‘Vietato usare i Fornelli a Gas’, i 700 mila casi di Asma e il dibattito negli USA

Usare i fornelli a Gas, secondo alcuni esperti, sarebbe causa di problemi di salute, nonché di pericoli di incidenti domestici.

Le conclusioni di questi esperti arrivano “casualmente” quando i Governi di tutto il mondo spingono per usare fonti alternative.

usare fornelli a gas
InformazioneOggi

Impossibile non fare caso a come gli eventi si stanno susseguendo. Ma anche volendo analizzare singolarmente la questione, potremmo avere qualcosa su cui riflettere profondamente. Infatti in America si sta dibattendo su un probabile futuro divieto: quello dell’uso dei normali fornelli a Gas.

Scopriamo dalle cronache un noto personaggio, Richard Trumka, che è membro di una  Commissione per la sicurezza di prodotti a largo consumo. Sui social e a titolo personale ha espresso la sua opinione. Secondo lui dovrebbero sorgere nuove regole sull’uso dei fornelli a Gas. Ciò a causa del fatto che sono nocivi per la salute. Negli Stati Uniti il 35% della popolazione usa questo sistema in casa.

Dai dati Eurostat emerge che anche in Europa facciamo largo uso di Gas per la cottura degli alimenti, nonché per scaldarci. Un eventuale divieto causerebbe non pochi problemi, negli USA come da noi. Ecco perché a questo riguardo si sta aprendo un dibattito dai toni molto intensi.

“Vietato usare i Fornelli a Gas”, forse ci stiamo ammalando di Asma?

In un articolo di ANSA si riportano le parole di Gaetano Settimo, della Società Italiana Indoor Air Quality. Secondo l’esperto, dovremmo smettere di usare il Gas per motivi di salute.

Settimo afferma che è in atto un’alta incidenza, e soprattutto sui bambini, di Asma. Si stimano addirittura 700 mila casi per via dell’esposizione al Gas usato nelle case. Il pericolo sarebbe ancora più prorompente in Italia perché il nostro Paese usa maggiormente i fornelli a Gas rispetto ad altri. Come ad esempio la Francia e la Spagna.

Probabilmente è in atto uno studio che vuole svelare la correlazione tra uso del gas e problemi respiratori, ma anche cardiocircolatori. Nel mentre, a livello internazionale c’è diffusa volontà di eliminare questo tipo di risorsa dalle case delle persone.

Il Gas nuoce alla salute, all’Ambiente e agli accordi internazionali

In tutto il mondo si sta dibattendo sulla famosa “transizione green” ma ovviamente i vari Paesi si muovono in autonomia. Una componente comune, però, c’è: esistono sempre più incentivi per passare a energie rinnovabili, per uscire dalla “dipendenza” del Gas (russo) e normative che obbligheranno i costruttori a realizzare case in modo diverso. Ovvero, le nuove abitazioni saranno sicuramente green mentre quelle vecchie dovranno prima o poi adeguarsi alle nuove regole.

Anche in Italia, proprio a tal proposito, si sta discutendo molto sulle decisioni della UE. Nel caso dell’uso del Gas, però l’UE ha utilizzato motivazioni diverse da quelle del “pericolo sanitario”. Semplicemente, dovremo cambiare abitudini per salvaguardare l’Ambiente.

Ma cosa c’è di veramente nocivo nei fornelli che usiamo tutti i giorni, e magari da una vita intera? Al vaglio delle dichiarazioni del Commissario Trumka ci sono alcuni studi e dati scientifici.

Cosa dice la Scienza sul Gas usato per cucinare

Sappiamo che, mentre il Gas brucia, produce anidride carbonica, diossido di azoto (NO2) e polveri sottili, che inquinano. Sono le medesime sostanze emesse dai motori di veicoli a combustione, per intenderci. Secondo l’OMS ci sono, e comprensibilmente, dei limiti al di sopra dei quali si rischiano malattie respiratorie.

Molti studi confermano il fatto che nei Paesi industrializzati e con molti veicoli in circolazione ci sono numerose morti a causa dell’esposizione alle sopra citate sostanze.

Volendo riportare uno studio recente, possiamo riportarne i dati: su un campione di 5 mila abitanti che usano i fornelli a gas e che non hanno cappe di aspirazioni gli esperti hanno trovato “maggiore incidenza di persone con problemi respiratori“.

Non solo: i ricercatori hanno individuato marcatori nel sangue che potrebbero far pensare ad un’azione pro-infiammatoria, che a sua volta potrebbe scatenare alcune malattie. Dobbiamo però sottolineare come in questi studi si usi “il condizionale”: in sostanza, non vi sono certezze matematiche.

In realtà, non esistono al momento prove sufficienti per dichiarare “illegittimi” i fornelli a Gas, ma nuovi studi potrebbero presto soppiantare le convinzioni attuali. Negli USA come in Europa, ci sono severi regolamenti che riguardano le apparecchiature a Gas. I costruttori sanno che devono rispettarle per garantire la sicurezza delle persone. Va da sé che un dispositivo malfunzionante, difettoso o non correttamente manutenuto può rappresentare un veicolo di rischio, ma questo è un altro discorso.

Attualmente, la Commissione Europea sta vagliando nuove regole e forse nuove restrizioni sull’uso del Gas, sia per cucinare che come tipo di riscaldamento. Ma il dibattito è appena iniziato e non è semplice prendere una decisione netta.

Anche perché basta ipotizzare una brusca interruzione del gas ed ecco lo scenario: le persone userebbero i fornelli elettrici. E allora la domanda di energia potrebbe essere eccessiva, a fronte di un sistema strutturale che al momento non può supportarla.

Dunque, per il momento, i fornelli a Gas sono “salvi”, così come le abitudini di milioni di persone. Sulla Salute, invece, ci sono ancora dubbi. Ma chissà per quanto ancora.