Legge 104 e bollo auto: con questo documento puoi non pagarlo

La legge 104 tutela le persone con disabilità e i loro familiari e permette di ottenere numerosi bonus e agevolazioni.

Però sono sempre tanti i dubbi su cosa si può ottenere e cosa invece no. Come, per esempio, il bonus barriere architettoniche prorogato per il 2023.

legge 104
InformazioneOggi

Tra le tante agevolazioni che i titolari di legge 104 possono ottenere c’è anche l’esenzione del pagamento del bollo auto. Bisogna però rispettare determinati requisiti e condizioni.

Legge 104 e bollo auto: con questo documento puoi non pagarlo

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un modulo da compilare affinché i beneficiari di legge 104 richiedano l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Il modulo è diviso in 4 parti ed è valido per un solo veicolo. Infatti, se si vuole ottenere l’esenzione per un secondo veicolo deve prima essere cancellato il primo al Pubblico registro automobilistico (PRA).

La prima parte del documento contiene i dati anagrafici del richiedente che può essere:

  • il disabile intestatario del veicolo;
  • il familiare acquirente e intestatario del veicolo se il disabile fiscalmente a carico.

In seguito, con un segno “X” bisogna barrare il quadratino corrispondente alla propria categoria di disabilità, quindi:

  • portatore di handicap;
  • invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazione;
  • portatore di handicap psichico o mentale grave e con indennità di pagamento;
  • sordo;
  • non vedente;
  • affetto da sindrome di Down.

Ovviamente, ogni condizione sanitaria dovrà essere certificata. In questo caso, le note contenute nel modulo possono essere di aiuto per capire quali documenti servono per la certificazione della disabilità.

Inoltre, un’altra certificazione dovrà comprovare l’impossibilità della persona con disabilità di deambulare senza accompagnatore. Infine, il verbale deve specificare la gravità della patologia e non è richiesto nessun adattamento al veicolo. A proposito del verbale, bisogna fare attenzione perché non sempre questo contiene la dicitura giusta e ciò comporta la perdita dell’esenzione bollo auto con legge 104.

L’ultima parte del modulo elenca i documenti da allegare alla domanda:

  • copia libretto o carta di circolazione;
  • certificato rilasciato dalla commissione medica che attesti l’invalidità;
  • copia del documento di riconoscimento;
  • copia patente speciale (se in possesso).

Il documento si conclude con una dichiarazione autocertificata che precisa che il disabile è realmente a carico del familiare che richiede l’esenzione bollo auto.