Whatsapp: l’avviso del Sindaco attraverso l’App per i cani non è piacevole, si rischiano sanzioni e non solo

Comunicazione mediante videomessaggio del sindaco ai cittadini a seguito delle lamentele inerenti cani sciolti: l’avviso su Whatsapp, ecco dove

A seguito della presenza di cani sciolti nei pressi delle case, cittadini spaventanti si sono rivolti al Comune, con il sindaco che mediante Whatsapp ed un videomessaggio ha avvisato del rischio sanzioni.

whatsapp cani
Informazione Oggi

La comunicazione ai cittadini da parte del sindaco di Serra de’ Conti, Letizia Perticaroli, è arrivata mediante Whatsapp e tramite un videomessaggio. E ciò, a seguito dell’esasperazione e dello spavento che ha riguardato alcuni cittadini.

Vista la presenza di cani sciolti, la cui circolazione nei pressi delle case, era libera. Ciò quanto riporta il Corriere Adriatico, che spiega per l’appunto delle lamentele arrivate al Comune e dell’inerente intervento del sindaco.

Il sindaco infatti ha bacchettato i proprietari e dato annuncio di sanzioni qualora fossero scoperti cani senza il guinzaglio mentre circolano nel centro abitato.

Whatsapp, il videomessaggio del Sindaco di Serra de’ Conti: rischio sanzioni per cani sciolti

Quando in generale si parla di tecnologia e novità, spesso il tema riguarda Whatsapp, la nota ed amata app di messaggistica instantanea. E ciò a seguito del larghissimo uso e della popolarità di quest’ultima. Nonché dei tanti aggiornamenti che con costanza arrivano.

Qui è possibile approfondire la vera e propria marea di novità Whatsapp. Si tratta di aggiornamenti, cambiamenti, chicche e aspetti innovativi che migliorano, facilitano e allargano l’esperienza d’uso quotidiana dell’applicazione.

Non stupisce dunque che anche le comunicazioni, come ad esempio quelle dei Comuni, possano avvenire mediante l’app. Come in questo caso da approfondire, col servizio reso disponibile ai cittadini in questo Comune.

O come quello in questione, con il videomessaggio del sindaco di Serra de’ Conti mediante il numero istituzionale di Whatsapp, il cui impiego si lega proprio alle comunicazioni con i cittadini.

In quest’ultimo infatti, si fa cenno ad una “comunicazione urgente”. E si spiega che è arrivata segnalazione di alcuni cani che, “provvisti di proprietario“, girano per il paese e nella campagna, sciolti.

Il sindaco sottolinea che ciò è vietato e in particolar modo quando sono più vicini ai centri abitati e alle case, vanno tenuti al guinzaglio. La ragione si lega al fatto che potrebbero “rappresentare una pericolosità”.

Il sindaco spiega che tutti, essendo responsabili, possono comprendere tale aspetto e dunque annuncia che quelli che saranno trovati col cane sciolto, nei pressi di abitazioni o centri abitati, saranno sottoposti a sanzione.

Il sindaco Perticaroli conclude il messaggio ringraziando e scusandosi, ma ribandendo di esservi costretta a causa di taluni un po’ irresponsabili.

L’esito del videomessaggio

Stando a quanto spiegato, il videomessaggio deve esser andato a segno ed esser stato recepito. Dopo che è stato recapitato martedì, da quel momento in poi non sono più stati visti cani sciolti.

Lo stesso sindaco ha spiegato che l’appello, per ora, “sta avendo l’effetto sperato“. A quest’ultimo erano giunte soltanto lamentele, in relazioni a cittadini che erano spaventanti anche soltanto di uscire dalle proprio abitazioni.

Non vi sono state aggressioni, fortunatamente. E lo scopo del primo cittadino era proprio quello di andare ad evitare e prevenire eventuali episodi di natura spiacevole. Ciò facendo presente che vi è l’obbligo del guinzaglio. E che dunque, nel caso del riscontro di una violazione, vi sarebbe stata la sanzione, così come previsto dalla legge.

A quanto sembra, il messaggio è stato compreso e ha avuto gli effetti che si speravano potesse avere, dal momento che, ad un tratto, non sono più stati notati cani liberi.