Usare l’Aceto per pulire la casa e non solo, i 10 segreti da annotare e provare subito

Sappiamo che possiamo usare l’Aceto per pulire la casa, ma forse non tutti conoscono i veri segreti di questo prezioso alleato.

Alcuni trucchi per pulire con l’Aceto sono molto conosciuti e potremmo definirli i “segreti di Pulcinella”. Ma forse non tutti li ricordano e dunque divulghiamo un comodo memorandum.

Aceto per pulire la casa
InformazioneOggi

D’altronde, la possibilità di acquistare a supermercato ogni genere di prodotto ci ha “allontanati” un po’ dai vecchi costumi. Qualcuno ricorderà quello che facevano le nonne, e di come riuscivano ad ovviare ai problemi casalinghi anche “con poco”.

Per gli altri, riportiamo una lista di tutte le cose utili che possiamo fare usando semplicemente dell’Aceto, una risorsa preziosa, economica e soprattutto biologica.

Usare l’Aceto per pulire la casa e non solo, i 10 segreti da annotare e provare subito

Il liquido ambrato che siamo abituati a usare nell’insalata offre tantissime altre opzioni di utilizzo. L’Aceto è ottimo in tanti frangenti perché ha alte capacità sgrassanti e disinfettanti, e tutto questo in modo naturale. Sostituendo i detersivi chimici con l’Aceto risparmieremo denaro ma soprattutto aiuteremo l’Ambiente.

  • Innanzitutto l’Aceto è perfetto per la pulizia di vetri e specchi, e funziona molto meglio di alcuni spray chimici che lasciano aloni su aloni. Basterà diluirlo con un po’ d’acqua, passare sulle superfici e terminare l’operazione asciugando con dello scottex. I risultati sono sorprendenti.
  • Un trucco furbo da sfruttare subito con l’aceto è la pulizia della caffettiera. Come sappiamo, all’interno della Moka si formano macchie, di caffè e anche di calcare. Riempiamo allora il serbatoio con acqua e aceto in parti uguali e lasciamo agire per 30 minuti. Poi sciacquiamo con cura e prepariamo il caffè: sarà decisamente più buono, e la caffettiera molto più brillante.
  • L’Aceto è ottimo per pulire bicchieri, oggetti in cristallo e posate d’acciaio. Basta immergerli in una bacinella con all’interno acqua calda e un bicchiere d’aceto. Asciughiamoli senza sciacquarli e otterremo degli oggetti praticamente come nuovi.
  • Mescolando Aceto, Sale Grosso e Acqua calda otterremo un potente detergente per le pentole, capace di togliere anche lo sporco più incrostato, unto e resistente.

Bucato, utensili e amici a quattro zampe

  • Sul fronte del Bucato, possiamo usare l’Aceto con l’acqua calda per un pre-lavaggio. Lasciamo i capi in ammollo in una bacinella col mix e poi laviamoli in lavatrice: le macchie sui bianchi spariscono alla velocità della luce. E poi proviamo a sostituire l’ammorbidente con l’Aceto: otterremo lo stesso effetto ma senza inquinare.
  • Inutile poi ricordare che l’Aceto è l’anticalcare per eccellenza, e possiamo usare uno spruzzino per pulire i vetri della doccia, le rubinetterie e qualsiasi cosa sia incrostata.
  • Possiamo anche sfruttare le proprietà dell’Aceto per togliere gli odori forti, ad esempio di fritto o di animali domestici. Basta aggiungerne un po’ ai detergenti preferiti e il gioco è fatto.
  • Sempre in fatto di sanificazione-disinfezione, l’Aceto si rivela ottimale per la pulizia di frutta e verdura. Lasciamole in ammollo in acqua e aceto per pochi minuti e poi sciacquiamo sotto l’acqua corrente.
  • Un trucco forse meno conosciuto è quello di usare l’Aceto per staccare le etichette dagli oggetti nuovi. Mescoliamoli in parti uguali con dell’Olio, poi strofiniamo la parte interessata, et voilà, l’odiosa e appiccicosa etichetta verrà via con facilità.
  • L’ultimo segreto – forse davvero di “Pulcinella” – riguarda i benefici dell’uso dell’Aceto sui capelli. Prendiamo un litro di acqua e uniamoci 2 cucchiai di aceto: l’emulsione va usata dopo il normale shampoo, come un risciacquo. I capelli saranno lucidi e rinforzati.