Conto in banca condiviso e relazioni: la coppia dura di più se si divide tutto? La verità è questa

La stabilità in una coppia è importante, ma quelle che hanno il conto in banca condiviso sono più felici e durano di più? Ecco cosa c’è da sapere in merito

In una coppia molte cose sono importanti e tra queste, forse la primaria, è la stabilità: ma le coppie che hanno il conto in banca condiviso sono più durature e più felici? Ecco cosa c’è da sapere in merito ed il motivo.

conto in banca condiviso
Informazione Oggi

Pare che se si condivide il conto in banca le coppie potrebbero durare di più e soprattutto ne beneficerebbe anche la felicità: ma perché? Il motivo sarebbe da ricercarsi dietro al fatto che i litigi legati ai soldi risulterebbero ridotti di molto.

Se si sta in una coppia e si è realmente innamorati spesso accade che la parola d’ordine è condivisione. Inoltre, il rapporto che ha alla base proprio la condivisione sarebbe destinata a durare più allungo.

Una ricerca effettuata dall’Università del Colorado ha messo alla luce l’affermazione precedente. Questi, infatti, si sono soffermati studiando la gestione dei soldi in una coppia.

Secondo tale studio condividere il denaro consentirebbe maggiore stabilità in una coppia. Ciò può, ad esempio, essere fatto con un conto bancario condiviso insieme al proprio compagno o compagna. La coppia risulterebbe essere più soddisfatta e soprattutto più felice.

Gli studiosi hanno preso in esame il comportamento di molti innamorati concentrandosi su ciò che concerne il denaro. Questi hanno poi fatto alcune interviste e sondaggi. Le indagini sono state fatte nel corso degli anni ed hanno provato a comprendere il grado di fiducia ed anche di soddisfazione all’interno della coppie.

Ciò che è venuto fuori e che i soggetti che condividono il conto in banca risultano essere più felici ed inoltre la relazione con il partner dura da più tempo. È chiaro che questo non è l’unico fattore che influisce sulla vita di coppia. Ma forse resta comunque uno con maggiore rilevanza.

Conto in banca condiviso e relazioni: perché le coppie sono più felici?

A proposito di conto corrente, non tutti sanno che è possibile averne uno a costo zero ma com’è possibile? Ecco cosa c’è da sapere in merito e chi potrebbe farne richiesta.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, a quanto pare le coppie che decidono di avere un conto cointestato risultano essere più longeve ed anche maggiormente felici.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, vi sono diverse motivazioni dietro la scelta di condividere un conto corrente. Tale scelta, com’è noto, potrebbe risultare molto pratica e facile ad esempio per accedere un mutuo. Oppure anche per tenere sotto controllo le varie spese domestiche ed anche risparmiare.

Inoltre, avendo un conto corrente cointestato le spese chiaramente sono minori e questo può essere molto utile soprattutto se le risorse a disposizione non sono moltissime.

Condividendo il conto si va incontro ad una scelta maggiormente equa che consente ai membri della coppia di partecipare alle spese di casa in modo pari. Inoltre, vi è poi la possibilità di utilizzare il denaro sul conto condiviso per affrontare alcune spese di casa senza considerare la provenienza dei soldi.

Ciò consentirebbe di discutere meno soprattutto quando si tratta di risorse finanziarie. Inoltre, condividere le finanze mette in evidenza la fiducia reciproca e soprattutto sottolinea quanto la coppia sia solida.

È però molto importante conservare una somma di denaro personale per affrontare alcune emergenze che potrebbero presentarsi. Tale somma dovrebbe essere del tutto svincolata dal conto che si ha col proprio partner.

In questo modo, anche in caso di crisi, entrambi possono badare a sé stessi e poi discutere delle faccende finanziarie una volta che la bufera è passata.