Fiat, altri dettagli sul nuovo B-Suv: ecco come sarà (VIDEO)

La Fiat si prepara a rilasciare un nuovo B-Suv che nasconde tante novità per gli appassionati. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

In casa Fiat ci sono grandi novità allo studio per il prossimo futuro. La casa piemontese è attesa al passaggio definitivo all’elettrico, che dovrebbe avvenire in modo completo entro i prossimi due anni. Negli ultimi giorni vi abbiamo parlato varie volte della Nuova 600, un gioiellino che riporterà questo costruttore nel Segmento B.

Fiat (AdobeStock)
Fiat (AdobeStock)

Per lo stesso Segmento è atteso anche l’arrivo della Panda, che dal 2023 sarà disponibile soltanto in modalità full electric, oltre che a diventare anche un Mini Suv abbandonando il Segmento A. Questa Panda si è ripromessa di divenire un’auto “alla spina” accessibile a tutti, anche se negli ultimi tempi non abbiamo avuto grandi novità relativamente ai suoi prezzi ed alla data di presentazione.

L’acquisto di un modello elettrico è, ad oggi, proibitivo per la gran parte della popolazione, ed è proprio su questo che la Fiat vuole fare la differenza rispetto alla concorrenza. Oggi vi parleremo del nuovo B-Suv che verrà presentato nel 2023, che non sarà però economico per quanto riguarda la versione “alla spina”.

Infatti, il prezzo di questa versione sarà superiore ai 30 mila euro, e varrà quasi il doppio rispetto a quella equipaggiata con motore a combustione. Questo non incentiverà di certo coloro che sono interessati all’acquisto di un modello legato alle nuove tecnologie, e c’è bisogno di un rapido cambiamento dal punto di vista del prezzo di acquisto.

Per il momento, vista anche l’imponente crisi energetica, le cose non sembrano essere destinate a cambiare, ma la speranza è che il 2023 porti una ventata di ottimismo e che segni un anno di svolta per il mercato dell’auto in generale. Nel frattempo, andiamo a scoprire qualcosa di più sul nuovo B-Suv atteso per i prossimi mesi.

Fiat, ecco le novità sul nuovo B-Suv atteso per il 2023

La Fiat lancerà presto il suo nuovo B-Suv, atteso per il 2023. Alla presentazione, dunque, manca davvero poco, e negli ultimi giorni sono arrivate diverse novità relative al nuovo modello. Prima di tutto, è attesa la presenza di una modalità termica con un 1.2 a tre cilindri, ma ci sarà senza dubbio la versione elettrica.

Per questa tipologia di veicolo, si parla di un’autonomia di circa 400 km, con circa 25 minuti di tempo di ricarica per raggiungere l’80% del “pieno”. In questo senso, c’è ancora tanto da fare riguardo alle EV, ma è chiaro che per raggiungere degli standard che si avvicino ai motori a combustione occorre molta ricerca e sviluppo.

Restando sul nuovo B-Suv, il cui nome non è ancora stato svelato, sappiamo con certezza che sarà costruito sulla piattaforma CMP di Stellantis, che il suo assemblaggio e le fasi di produzione avverranno nello stabilimento di Tychy, situato in Polonia. Assieme al B-Suv, nel medesimo impianto, sorgeranno anche la Jeep Avenger ed il nuovo B-Suv dell’Alfa Romeo, altro modello molto atteso per quanto riguarda il futuro dell’automotive tricolore.

La nuova Fiat sarà lunga 4,1 metri, con forme piuttosto squadrate ma accattivanti, che dovrebbero proiettare la casa di Torino in una nuova era. Il motori tre cilindri turbo dovrebbe avere 101 cavalli, mentre quella elettrica sarà dotata di un propulsore da 156 cavalli realizzato da Emotors.

Per quanto riguarda i prezzi, si apre una netta differenza tra le versioni termiche e quelle elettriche. Il benzina partirà dai 18 mila euro, mentre le indiscrezioni parlano di un prezzo di partenza praticamente raddoppiato per quanto riguarda la EV, pari a circa 34-35 mila euro come base.

Si tratta di una cifra elevatissima, ma che va di pari passo con le spese che occorre sostenere se si vuole un’auto “alla spina” in questo periodo storico. La realizzazione delle batterie e tutto ciò che concerne una vettura elettrica si riflette sul prezzo di acquisto, ed in un momento del genere è normale che le vendite di questi modelli dotati delle nuove tecnologie stiano zoppicando.

Per darvi un’idea delle forme del nuovo B-Suv della casa piemontese, abbiamo postato in basso un video caricato sul canale YouTubeVision Effect“, in cui viene ripresa questa vettura durante un test su strada. In questo modo, potrete farvi un’idea del progetto del marchio italiano, sicuramente molto ambizioso e che potrebbe segnare un passo in avanti notevole in chiave futura.

Come anticipato, le forme appaiono squadrate, ma c’è da dire che la bellezza non manca, per cui, non ci resta che attendere la presentazione e valutarne anche le performance. La versione elettrica è molto costosa e non adatta a tutte le tasche, ma siamo certi che i più facoltosi non si faranno problemi ad assicurarsela.