Pranzo di Natale, cene delle feste e Colesterolo: i trucchi per non rinunciare ai piatti golosi

Siamo ormai in piena atmosfera festiva e il Pranzo di Natale è davvero vicino. Possiamo concederci gli sfizi anche mantenendoci in salute.

Sappiamo che per tenere a bada calorie, glicemia e colesterolo dobbiamo adottare una dieta sana e leggera. Durante le feste, però, è davvero difficile.

Pranzo di Natale
InformazioneOggi

Sono davvero troppe le golosità che ci passano davanti per un’ampia fetta – è proprio il caso di dirlo – di dicembre e gennaio. Tra brindisi coi colleghi, cene e pranzi coi parenti e abbuffate varie rischiamo però di far schizzare alle stelle i valori di colesterolo e zuccheri nel sangue. Soprattutto a una certa età.

Come fare dunque? Gli esperti ci donano qualche prezioso suggerimento che ci permetterà di trascorrere in “serenità alimentare” le feste, anche senza troppe rinunce.

Pranzo di Natale, cene delle feste e Colesterolo: i trucchi per non rinunciare ai piatti golosi

Anche i nutrizionisti sono più buoni a Natale, e dunque ci rassicurano sul fatto che non dovremo fare troppi sacrifici. In fondo, stare a tavola in buona compagnia e concedersi qualche sfizio fa bene alla salute.

Per evitare di sovraccaricare il nostro organismo, però, possiamo sfruttare qualche trucco. Naturalmente si tratta di linee guida completamente generiche e non valgono per tutti. Ogni persona ha la sua situazione di salute e per consigli mirati dovrà consultare il proprio medico curante.

In linea generale, però, gli esperti ci consigliano di non saltare i pasti prima o durante le feste, perché ciò potrebbe alterare il nostro Metabolismo. Non serve nemmeno fare un taglio drastico alle calorie, perché non significa che otterremo dei miglioramenti, anzi. Il corpo ha bisogno di tutte le sostanze, anche dello zucchero e del sale, che non vanno demonizzati.

Alcuni cibi, però, è meglio limitarli: parliamo di formaggi molto stagionati e insaccati o carni lavorate e in linea generale i cibi industriali. L’arrosto della nonna, per intenderci, non è sempre nemico della salute, mentre dolciumi ricchi di ingredienti e piatti pronti sono meno indicati. Durante i giorni che intercorrono tra un invito a cena e l’altro, meglio preferire pasti ricchi di frutta e verdura di stagione, così da detossinare il corpo.

Un altro consiglio degli esperti è quello di bere due bicchieri di acqua prima dei pasti, così da lasciare “un po’ meno spazio” all’abbuffata. E possibilmente, dopo una bella mangiata, fare anche due passi, per smaltire e riattivare la circolazione del sangue. Evitiamo anche di assumere troppi alcolici: spumanti, liquorini e amari. Soprattutto se non siamo abituati a berli.

In conclusione, basta adottare qualche piccolo accorgimento e mangiare il più possibile cibi poco raffinati, limitare gli alcolici e aumentare il numero di passeggiate. E le feste saranno più leggere e salutari.

(le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici o pubblicazioni su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)

Impostazioni privacy