Truffa agli anziani, finto impiegato INPS avvisa che c’è un assegno da riscuotere: ci cascano in molti

Truffa, uomo arrestato ed accusato di aver truffato gli anziani: di cosa si tratta e i dettagli da approfondire sulla vicenda

Desta sempre attenzione, in generale, il tema che si lega alla truffa, con un caso che vede convolto un uomo arrestato con l’accusa di aver truffato degli anziani.

truffa
InformazioneOggi

La persona in questione si sarebbe finto impiegato INPS al fine di poter ottenere la fiducia delle vittima. Ad arrestarlo, i carabinieri di Roma.

A riportare la notizia, Fanpage.it, che spiega proprio dell’arresto dell’uomo da parte dei carabinieri della compagnia Roma Trionfale.

Stando a quanto si legge e a quanto emerso in fase di indagine, il soggetto si sarebbe finto impiegato di INPS, recandosi alla porte delle vittime, le quali, inconsapevoli, gli aprivano.

Come funzionava? L’uomo avrebbe fatto cenno ad un assegno, da consegnare, a titolo di rimborso in merito a contributi in eccedenza all’Istituto. Al fine dell’ottenimento di quest’ultimo, però, come si legge circa il raggiro, occorreva un pagamento di ‘spese notarili’.

Il relativo importo sarebbe stato pari a talune migliaia di euro. Le vittime inconsapevoli procedevano a pagare mentre l’uomo, con fare affabile, pare lasciasse una busta il cui contenuto interno era però privo dell’assegno.

La scoperta del fatto avveniva a quel punto nel momento in cui l’uomo aveva già lasciato il posto, ovvero quando oramai era tardi.

Truffa agli anziani: alcuni aspetti della vicenda

Sono tanti gli aspetti, i punti e le vicende da approfondire quando in genarle si affronta il tema della truffe, come nel caso del nipote fasullo: ecco di cosa si tratta.

Tornando al caso in questione, spiega Fanpage.it che pare che l’uomo ottenesse informazioni in merito alle vittime andando ad esaminare la relativa corrispondenza. Si legge che alcune lettere sarebbero state sbirciate quando erano contenute nella cassetta.

In altri casi, prese dal secchio della carta dove erano gettate. Da qui, l’uomo avrebbe avuto il quadro della situazione su per giù chiaro per agire. Tali episodi risalirebbero tra 11.21 e 05.22.

L’identificazione da parte delle forze dell’ordine è avvenuta in virtù dei controlli fatti ai sistemi di video-sorveglianza ubicati nelle zone dove l’uomo era presumibile avesse colpito.

La persona arrestata è agli arresti domiciliari in attesa del processo.