Tumore ai Polmoni, il controllo che ti salva la vita: sono in pochi a saperlo ma è importante sul serio

Oltre agli esami specifici, se hai un tumore ai polmoni può riconoscerlo da alcuni sintomi che si manifestano (anche) sulle mani.

Quando si parla di tumore ai polmoni pensiamo subito ad una sintomatologia importante e grave. Tuttavia, nelle prime fasi della malattia possiamo non accorgerci della sua formazione.

tumore ai polmoni
InformazioneOggi

Una delle migliori armi a nostra disposizione, oltre al condurre una vita sana e senza eccessi, è senza dubbio la diagnostica precoce. Per fortuna, negli ultimi anni la Ricerca ha ideato metodi sempre più efficaci, e soprattutto accessibili a chiunque.

Non da ultimo, L’UE ha da poco approvato un piano a livello comunitario che prevede l’ampliamento dell’offerta di screening gratuiti. Riguardano le forme di neoplasia più comuni, come il cancro alla mammella, al colon-retto, e anche quello ai polmoni. Che, lo ricordiamo, ogni anno si manifesta in più di 40 milioni di persone e una delle difficoltà nel curarlo adeguatamente sta proprio nel suo riconoscimento precoce.

Il cancro ai polmoni è una di quelle malattie, infatti, ritenute “subdole” proprio perché il soggetto che lo sta sviluppando se ne accorge quando ormai la massa tumorale è divenuta importante e altamente lesiva. Capire in tempo se c’è una possibilità di tumore fa la differenza, e salva più vite. Ecco come possiamo fare.

Controlla subito le dita, con un semplice test puoi scoprire un disturbo di salute, anche se hai un tumore ai polmoni

Sappiamo che la malattia nella sua forma più acuta fa accusare ampie difficoltà respiratorie, fatica e dolore sulla schiena, in alcuni casi estesi anche al braccio. Ma nella prima fase tutto questo non sempre viene avvertito. Naturalmente se abbiamo dei dubbi è opportuno consultare il proprio medico curante, così come se apparteniamo alle categorie a rischio. Ovvero se siamo fumatori o se abbiamo familiarità con la malattia.

Oltre ai regolari controlli, però, possiamo eseguire un semplice test, che ci farà capire innanzitutto se siamo potenzialmente malati. Basterà infatti unire due dita, facendo combaciare le unghie. Se non siamo in perfetta salute è molto probabile che anche la nostra circolazione sanguigna non lo sia, e che abbiamo degli accumuli di liquidi.

Se le unghie non combaciano bene, o se notiamo un incurvamento eccessivo di esse quando le osserviamo di lato, è probabile che siamo di fronte ad una condizione chiamata “clubbing”. Si tratta di un possibile sintomo di tumore ai polmoni.

Ovviamente, non è una diagnosi certa e si tratta solo di un piccolo esempio su come capire i messaggi che ci manda il nostro corpo quando non sta bene. Per qualsiasi dubbio è bene rivolgersi al medico curante, che effettuerà una serie di esami a seconda della situazione singola del suo paziente.

(le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici o pubblicazioni su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)