Cosa succede a chi entra in contatto coi Piccioni? Le conseguenze di un virus che si sta diffondendo velocemente

Li chiamano “Piccioni Zombie” per gli effetti devastanti e fatali di un virus che colpisce questi uccelli. Sono pericolosi anche per noi?

La domanda è d’obbligo, visto che anche il Covid sembra derivi da un pipistrello, e dunque “qualcosa con le ali che ci può contagiare da un momento all’altro”.

Piccioni Zombie
InformazioneOggi

Se poi scopriamo che il virus che sta decimando i Piccioni causa sintomi così gravi che questi poveri animali sembrano degli zombie, beh, è lecito preoccuparsi.

Potrebbe sembrare una fake-news, quella di colonie di Piccioni che vagano per le città senza più riuscire a volare, barcollando e con il collo capovolto, invece è purtroppo realtà. Il colpevole è un virus che colpisce questo genere di uccelli, i polli e i colombidi, chiamato Paramyxovirus.

Gli esemplari colpiti da questo virus hanno purtroppo un decorso grave e una morte certa. Il virus va a colpire e danneggiare il sistema neurologico dei Piccioni e sembra che nella stagione fredda riesca a mietere più vittime. Un animale malato si riconosce subito perché perde la capacità di volare, ma anche stando sulle zampe non riesce più a coordinare i movimenti. Inoltre il collo assume una piega brusca, penzolando da un lato.

Sono queste caratteristiche che fanno pensare ad un animale-zombie e dunque da qui il soprannome affibbiato ai Piccioni affetti dal Paramyxovirus. Ma la vera domanda è: potremmo contrarlo anche noi umani? Ecco la risposta degli esperti.

Cosa succede a chi entra in contatto coi Piccioni Zombie? Le conseguenze di un virus che si sta diffondendo velocemente

La cosa certa al momento è che l’infezione tra i Piccioni si sta diffondendo molto rapidamente e sta facendo molte vittime. Ecco il perché la notizia sta allarmando la popolazione e chi si occupa dell’osservazione e del benessere degli animali.

In fondo i piccioni sono veramente ovunque, in città come in campagna, ed evitarli sarebbe davvero difficile. Fortunatamente, c’è una buona notizia, anche se non manca poi il risvolto negativo.

Gli esperti ci assicurano che questo virus non è trasmissibile agli esseri umani, mentre invece tra animali il contagio avviene molto facilmente. Dall’altro lato è purtroppo molto difficile contenerne la diffusione, poiché i Piccioni sono creature non sotto stretto controllo. Chi ha però degli uccelli domestici potrà tentare di proteggerli isolandoli da esemplari infetti. Le varie autorità locali, infatti, provvedono a uccidere i Piccioni visibilmente infetti, per evitare il dilagare del virus.

Per quanto riguarda gli esseri umani, non siamo di fronte per fortuna ad una prossima “apocalisse zombie”. Ma dobbiamo stare attenti, perché se entriamo accidentalmente in contatto con un Piccione malato possiamo incorrere in una forma di congiuntivite agli occhi. Che non è mai piacevole a prescindere.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I piccioni, purtroppo, sono creature che in linea generale andrebbero evitate, anche perché colme di Pulci, parassiti che come sappiamo possono essere pericolosi anche per l’uomo. Dunque se vediamo un povero Piccione barcollare, visibilmente non sano, col collo all’ingiù, meglio stargli alla larga.