Caduta dei capelli, una vitamina è responsabile? Ecco cosa c’è da sapere

La caduta dei capelli può essere davvero un problema, ma la responsabile potrebbe essere una vitamina? Ecco cosa c’è da sapere in merito

Com’è noto la caduta dei capelli può è davvero un problema. Questa può essere causata banalmente dal trascorrere degli anni, dal periodo dell’anno, da una malattia o qualche altro problema. Ma la responsabile potrebbe essere una vitamina? Ecco cosa c’è da sapere.

caduta capelli
Canva

Dunque la caduta dei capelli, oltre ai problemi citati, potrebbe esservi anche la carenza di una determinata vitamina.

L’elemento in questione è la Vitamina D. Questa, com’è noto, si produce quando la pelle è esposta alla luce solare. È però possibile assumerla anche mangiando alcuni alimenti come il pesce e non solo.

Se vi è una mancanza di questo composto organico si possono avere diversi segnali. Tra questi vi sono a dolori alle ossa e senso di spossatezza. Ma non solo altri indizi da poter cogliere sono l’emicrania e la perdita dei capelli.

Caduta dei capelli: la vitamina D potrebbe essere la responsabile

Per avere una pelle sana e luminosa è importante assumere la giusta quantità di vitamine, ma quali sono le più importanti? Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, se vi è carenza di vitamina D come si potrebbe rimediare?

Secondo quanto riportato dal sito online proiezionediborsa.it, la modalità più facile per assumere il composto organico in questione è quello di esporsi ai raggi solari per diversi minuti al dì.

È ovviamente molto importante difendere la cute con una crema adatta all’esposizione al sole. In questo modo ci si proteggerà dai raggi dannosi del sole ma la vitamina sarà comunque assorbita.

In inverno, però, potrebbe essere più complicato esporre la pelle al sole e di conseguenza si potrebbe pensare di integrare la vitamina con alcuni alimenti. Tra questi vi sono il latte vegetale o altro.

Il composto organico in questione, però, è sicuramente fondamentale ma non è di certo l’unico che dona benessere alla capigliatura. Tra questi, infatti, vi sono anche la vitamina C e B.

In molti potrebbero pensare di utilizzare gli integratori, ma in questo caso è importante essere allerta. Secondo quanto riportato dal sito online proiezionediborsa.it, un eccesso di tali componenti potrebbero provocare l’ipervitaminosi.

L’organismo potrebbe dunque essere intossicato dal composto organico portando con sé diversi problemi di salute come la nausea e altro.

Chiaramente, prima di fare una qualsiasi scelta è fondamentale consultare il proprio medico di fiducia che sicuramente sarà in grado di consigliare al meglio il soggetto interessato a seconda della propria condizione di salute.