Ancora pezzi di vetro negli alimenti, ecco dove l’hanno trovato stavolta, massima allerta

Tra i tanti richiami effettuati dal Ministero della Sanità, ultimamente spiccano quelli a causa di pezzi di vetro negli alimenti. 

Sconcertante, come si possa rischiare la salute a causa di errori nella fase di produzione o confezionamento. Certo i richiami sono spesso precauzionali, ma non si tratta di eventi molto edificanti per chi li produce.

pezzi di vetro negli alimenti
Canva

Dall’inizio di quest’anno sono alcune centinaia le notifiche da parte del Ministero della Salute riguardo al ritiro di prodotti alimentari, e per i più svariati motivi. A volte per errori nelle etichette, o per la presenza di allergeni non dichiarati. O ancora, per un pericolo dato dal difetto della confezione. Ma in più casi si è verificato qualcosa di ancora più sconvolgente: tracce di frammenti di plastica o vetro nell’alimento.

Ricordiamo, tanto per fare un esempio, il caso dei dessert: alcune confezioni di Tiramisu al Caffè Bontà Divina vennero ritirate l’estate scorsa per la possibile presenza di frammenti di vetro.

Ovviamente il Ministero ha attivato subito l’allerta tramite i canali d’informazione, ma non sempre i messaggi arrivano ovunque e a tutti. Il pericolo, se ingeriamo un alimento con frammenti di plastica o vetro, è chiaramente immaginabile. Seppur si tratta di piccolissime particelle, possiamo incorrere in danni ai denti o alla bocca, e persino allo stomaco e al tratto intestinale. Ma vediamo adesso qual è il prodotto ritirato dagli scaffali, e a cosa fare attenzione.

Pezzi di vetro negli alimenti, ecco dove l’hanno trovato stavolta, marca e Lotti

La comunicazione di allerta del Ministero della Salute riguarda alcune confezioni di un integratore alimentare, venduto anche nelle farmacie. Parliamo di un integratore che serve a migliorare la salute di capelli e unghie, quindi anche particolarmente usato in questo periodo dell’anno.

L’integratore si chiama Anacaps Expert, e il marchio è la Ducray, quindi anche un’azienda nota. I frammenti di vetro, come si evince dalle comunicazioni ufficiali, non superano la grandezza di 630 micron. Ma ciò non significa che non rappresentino un pericolo per la salute.

Chi avesse acquistato un integratore di questo marchio e tipologia, dunque, è invitato a controllare se numero di Lotto e scadenza corrispondono. Ovviamente anche a sospendere l’assunzione dello stesso e a riportare immediatamente in farmacia il prodotto. Ecco le specifiche:

  • Anacaps Expert in formato da 5 capsule (campione omaggio) con i numeri di lotto 2K1RJ e 2K1RG e il termine minimo di conservazione (Tmc) 07/2024;
  • Anacaps Expert in formato da 30 capsule con i numeri di lotto 2K1RF, 2K1MD e 2K1MC e il Tmc 06/2024;
  • Anacaps Expert in formato da 3×30 capsule con i numeri di lotto 2K1RF, 2K1MD e 2K1MC e il Tmc 06/2024.

L’integratore è prodotto da PFDC Laboratoires Dermatologiques Ducray nello stabilimento di Le Payrat, Cahors, in Francia.

Impostazioni privacy