Concorso nella Polizia dello Stato: quasi 2.000 posti disponibili per tutti

Di recente è stato reso noto un nuovo bando di concorso che permetterà ai cittadini di poter lavorare a servizio della Polizia di Stato.

Per la precisione, stiamo parlando del Concorso di Polizia di Stato 2022 rivolto alla formazione di nuovi Allievi Agenti. Ecco tutte le informazioni da sapere.

Concorso Polizia di Stato
Concorso Polizia di Stato – InformazioneOggi

Il bando è stato pubblicato lo scorso 4 ottobre 2022 sul bollettino numero 79 della Gazzetta Ufficiale. Ovviamente, il mittente di una simile offerta è il Ministero dell’Interno e la suddetta è rivolta ai giovani civili. Questi, inizialmente, saranno formati tramite un apposito corso e, in seguito, verranno assegnati alle sedi di servizio diverse dalle regioni di provenienza. Ovviamente, tra le sedi di servizio non sono contemplate nemmeno quelle delle regioni vicine a quella di origine.

Detto ciò, i posti disponibili sono 1188 e, tra gli stessi, sono previste 13 posizioni riservate. I 13 posti in questione sono rivolti a chi è in possesso dell’attestato di bilinguismo di lingua italiana e tedesca, con un livello di competenza pari al B2. Le riserve, poi, assunte, saranno assegnate presso gli uffici della Provincia autonoma di Bolzano. 

Intanto, prima di procedere con l’illustrazione del suddetto bando di concorso per lavorare nella Polizia di Stato, invitiamo a dare un’occhiata anche ad altre offerte. Ci avviciniamo al settore sanitaria con l’Azienda ULSS 8 Berica di Vicenza la quale sta cercando dei collaboratori appartenenti alle categorie protette. Lasciamo il mondo del pubblico per quello privato con Conad il quale ha bisogno di varie figure che hanno tempo di candidarsi entro il giorno 31 dicembre 2022. Ebbene, dopo aver chiuso questa parentesi, possiamo concentraci sul bando, protagonista del nostro articolo.

Concorso Polizia di Stato, i requisiti richiesti ai cittadini italiani

Come prima cosa, ovviamente, bisogna essere in possesso della cittadinanza italiana, godere dei diritti politici e civili e avere anche il solo diploma di maturità. In mancanza di questo, sarà bene accetto anche un titolo che può essere considerato equipollente. Inoltre, è necessario avere un’età compresa tra i 18 ed i 26 anni non ancora compiuti. A ciò si aggiunge l’efficienza e l’idoneità fisiche e attitudinali necessarie per un lavoro del genere. Di fondamentale importanza è anche il possesso della PEC.

Detto questo, non possono partecipare al concorso tutti coloro che risultano essere espulsi oppure prosciolti da un passato arruolamento nelle Forze Armante oppure di Polizia. Stessa cosa vale per chi è stato destituito, dispensato e licenziato da un precedente impiego nella pubblica amministrazione. Nemmeno chi è protagonista di condanne o di procedimenti penali può fare domanda. Lo stesso epilogo vale per chi si trova in una misura cautelare personale.

Tutti gli step previsti dalla selezione e per fare domanda

Possiamo dire che il concorso di Polizia di Stato per Allievi Agenti si articolerà in quattro prove d’esame. La prima è di tipo scritta, poi si passa a quella di efficienza fisica e poi ai due accertamenti psico-fisico e attitudinale.

Per quanto riguarda la prova scritta, si sapranno maggiori informazioni nel giorno 25 novembre 2022, tramite la Gazzetta Ufficiale pubblicata in questa data. È bene presentarsi, a tale appuntamento, con un documento di identità e tessera sanitaria. Ulteriori avvisi saranno resi noti presso questa aera del sito ufficiale della Polizia di Stato.

Passando alla domanda, invece, questa può essere inviata telematicamente entro il giorno 3 novembre 2022. La piattaforma che raccoglierà le candidature è riportata in questa pagina. Prima di candidarsi bisogna registrarsi alla stessa o tramite SPID oppure tramite CIE.

Infine, per leggere ulteriori informazioni relativi ad altri requisiti, alle materie da studiare per le prove e molto altro ancora, invitiamo a cliccare su questo link. Qui sarà riportato non solo il bando, ma anche la procedura da seguire per la compilazione della domanda poco prima citata.

Lascia un commento


Impostazioni privacy