Account Google “rubato”: un vero e proprio furto anche se digitale, ecco cosa fare

Molti sono gli utenti che utilizzano l’account Google soprattutto grazie al browser Chrome diffuso in tutto il mondo (o quasi).

Le truffe online ormai sono all’ordine del giorno e nonostante le persone si tutelino da furti di dati e di identità, ancora in molti cadono nei tranelli degli hacker.

account google
Canva

Senza rendercene conto “rilasciamo” informazioni preziosissime ogni volta che usiamo un sito internet oppure una app sul cellulare. Informazioni che riguardano ogni aspetto della nostra vita. Per esempio, Google tiene traccia di ogni attività che possiamo conoscere tramite Google My Activity, funzione che pochi conoscono ma molto utile ed efficace.

Account Google “rubato”: un vero e proprio furto anche se digitale, ecco cosa fare

La maggior parte della nostra vita professionale e personale è collegata a internet: conti correnti, foto, documenti, password di accesso ai social network, mail personali e di lavoro, luoghi frequentati abitualmente, numeri telefonici. E molto altro. Tutte informazioni che affidiamo a Google quotidianamente e, come detto, anche in modo inconsapevole.

Ecco la mail di un nostro Lettore:

“Durante la navigazione su Google sul mio cellulare ho avuto un arresto improvviso della rete. Dopo vari controlli presso il gestore telefonico e presso l’assistenza della marca del cellulare (protrattasi per alcune settimane) ho dovuto rinunciare a navigare con Google perché il mio account era bloccato. Ho effettuato il recupero dell’account su Gmail e il cambio password ma il numero di telefono di recupero, che avevo inserito al momento della creazione del mio account, non era più lo stesso. Quindi, ho perduto l’account perché mi è stato rubato da qualcuno che ha inserito il proprio numero di cellulare, eliminando il mio. Credo che si tratti di un vero furto anche se di tipo digitale”.

Raccontaci una truffa subita o se si ha il dubbio di vivere una situazione di raggiro o frode. Il team si avvale di Esperti che potranno consigliare cosa fare per tutelarsi. Inviare una mail con i propri dubbi o quesiti qui: Segnalazione truffe.

Come rendere più sicuro l’account

Qualora un hacker violasse l’account Google entra in tutti i servizi collegati, come Gmail. Quindi, sì anche il furto di un profilo e di un account internet è un furto che potrebbe avere conseguenze anche gravi sulla reputazione professionale e personale della persona truffata.

Ma cosa fare in questi casi? Purtroppo, non ci sono molti modi per capire se un account Google è stato violato. Spesso dal centro assistenza si potrebbe ricevere una e-mail che indica eventuali attività sospette per accesso a dispositivi collegati all’account Google.

Di solito, l’hacker lascia invariate le credenziali di accesso in modo da non destare sospetti. Invece, in caso contrario potrebbe modificare le credenziali arrivando anche a rimuovere il telefono e l’indirizzo e-mail alternativo associato all’account.

In quest’ultimo caso però non si può fare molto perché Google chiederà un’informazione contenuta nella e-mail ricevuta per confermare la creazione del profilo e che in molti non conservano: la data di attivazione dell’account.

Per proteggere i nostri dati rendendo più sicuro l’account possiamo esaminare le attività svolte controllando se ci sono attività sospette. Oppure, possiamo controllare su quali dispositivi è utilizzato l’account e cancellare quelli che non si riconoscono.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Inoltre, è possibile adottare anche altre misure di sicurezza come attivare la verifica in due passaggi che protegge l’account anche se la password è rubata.