Mal di testa continui, tra le tante cause ce n’è una ‘assurda’, ecco come risolvere

In molti probabilmente abbiamo avuto periodi con mal di testa continui. Le cause possono essere varie, ma per una di queste possiamo facilmente rimediare.

Il mal di testa, soprattutto se ricorrente, è un disagio importante che può ledere la serenità di chi è colpito. E soprattutto impedire di vivere una quotidianità normale.

Mal di testa continui
Canva

Il fatto è che sui mal di testa è molto difficile riuscire a individuarne subito le cause. Sono davvero molte e l’unica cosa da fare è rivolgersi al medico, per capire come curarsi al meglio.

Pensiamo ad esempio al fatto che solo recentemente l’emicrania cronica è stata riconosciuta come malattia invalidante. Fino a poco tempo fa le persone venivano spesso tacciate come troppo “lamentone”, e anche le terapie non venivano studiate a fondo. Oggi sappiamo che l’emicrania cronica è tra le altre cose una malattia di genere. Colpisce in prevalenza le donne. E che per curarla al meglio è necessario uno studio accurato su ogni singolo caso.

Ovviamente chi ha mal di testa frequentemente deve rivolgersi al proprio medico, ma in questo articolo ci soffermiamo su un aspetto che forse in molti sottovalutano. E che può risolvere la più blanda e “semplice” forma di mal di testa. Ecco cosa dobbiamo sapere.

Mal di testa continui, tra le tante cause ce n’è uno ‘assurdo’, ecco come risolvere

In caso di mal di testa e stanchezza è facile pensare istintivamente a quali possono essere le cause. “sto lavorando troppo“, “sono in un periodo stressante” eccetera. È anche molto facile che ricorriamo subito a dei farmaci come la Tachipirina, l’Aspirina o similari, che non hanno nemmeno bisogno di ricetta medica.

L’autocura non è certo un qualcosa di sbagliato a prescindere, ma dobbiamo sempre prestare attenzione quando assumiamo dei farmaci in modo autonomo. Anche perché magari non siamo consapevoli al 100% delle possibili conseguenze.

Inoltre, forse non tutti sanno che tra le tantissime motivazioni che innescano il mal di testa ce n’è uno davvero “assurdo”. E che si può risolvere molto facilmente. Parliamo del fattore disidratazione.

Sappiamo bene che bere acqua è fondamentale per la vita e il benessere. Magari però non stiamo lì a contare quanti litri ne beviamo al giorno. In realtà, se non beviamo abbastanza, l’organismo ci avverte subito.

Oltre ad avere sete, se siamo disidratati possiamo avvertire il mal di testa. Si tratta di un messaggio del nostro corpo che non dobbiamo assolutamente sottovalutare. Anche perché rimanere disidratati per lunghi periodo comporta, ovviamente, disturbi a tutti gli organi.

Dunque bere più frequentemente può di sicuro eliminare la forma di mal di testa associata alla disidratazione. In caso però si verifichino episodi frequenti anche bevendo molto è opportuno rivolgersi al proprio medico curante, per capire le cause del problema. E trovare la corretta terapia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

(le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)