Fertilizzante naturale per le piante da balcone, la ricetta che spopola nel web

Esistono diversi modi per creare un Fertilizzante naturale per le piante, ma uno in particolare sta ottenendo molto successo.

Sappiamo bene che per far crescere le nostre piante in salute servono luce, acqua e anche nutrimento. Possiamo realizzare ottimi fertilizzanti anche da soli, ed evitare di usare sostanze chimiche.

Fertilizzante naturale per le piante
Canva

Avere un bel balcone fiorito è certamente una grande soddisfazione. Le piante mettono il buonumore, e ovviamente arredano con gusto qualsiasi ambiente, esterno o interno. Certo per qualcuno è facile avere degli angoli verdi praticamente perfetti, ma altri possono avere qualche difficoltà. Date dall’inesperienza, o perché – come si usa dire – manca il “pollice verde”.

Sicuramente coltivare al meglio fiori e piante non è facile, ma per fortuna ne esistono di varietà che hanno meno esigenze. Dunque non serve spendere un patrimonio per arredare il nostro balcone o giardino, anzi. Inoltre, sperimentando qualche cura diversa dalle solite indicazioni possiamo anche divertirci. E chissà, arrivare anche a dare consigli ad altri.

Uno di questi consigli, ad esempio, gira in rete ed è diventato molto popolare. Si tratta di una delle tante “ricette” per realizzare un fertilizzante naturale. Ma piace molto di più. Dunque la riproponiamo, spiegando passo passo come fare.

Fertilizzante naturale per le piante da balcone, la ricetta che spopola nel web

Il modo semplicissimo con cui preparare il fertilizzante in questione è forse il segreto per cui sta riscuotendo così tanto successo. Per farlo, infatti, servono pochissimi passaggi. E nessuna sostanza chimica aggiunta, o ingredienti difficili da reperire.

Basta infatti procurarsi delle uova, e cuocerle per renderle sode. Possiamo usare uova che poi consumiamo nei pasti, così da non sprecare del prezioso cibo. Ma anche sfruttare quelle che magari non sono più fresche e che ci erano avanzate in frigorifero. In un nostro articolo spieghiamo anche come fare a riconoscere se le uova sono ancora buone da mangiare oppure no.

Togliamo i pezzetti di guscio alle uova sode e mettiamoli da parte. Dovremo tritarli molto bene, usando un mixer o un mattarello. Poi sistemiamo i gusci sminuzzati in una ciotola e aggiungiamo dell’acqua. Dovremo lasciare il composto a riposare per almeno 5 giorni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Trascorso questo tempo, l’acqua avrà assorbito tutte le sostanze nutritive rilasciate dai gusci. Il fertilizzante è pronto. Dobbiamo solamente versare l’acqua, filtrandola, in un annaffiatoio. Poi diamo alle nostre piante questo potente nutrimento. E godiamoci il nostro bel balcone fiorito.