Quanti Pesticidi ci sono nell’Uva? Un’indagine ha portato alla luce la realtà, e non siamo affatto messi bene

Sappiamo purtroppo che molti prodotti ortofrutticoli sono “contaminati. Ma quanti pesticidi ci sono nell’Uva? Ecco la sconcertante risposta.

Le analisi effettuate su diversi campioni di Uva ci ricordano, ancora una volta, che ogni giorno portiamo in tavola tanti, troppi veleni.

Quanti Pesticidi ci sono nell'Uva
Canva

Il fenomeno dei frutti e della verdura contaminati da pesticidi è annoso. Ogni anno le associazioni a tutela dei consumatori gridano l’allarme ma sembra che “nessuno” voglia ascoltare. L’unica cosa che possiamo fare è difenderci da soli, sperando che le norme che regolano l’uso di sostanze chimiche ci tutelino di più.

L’ultimo dei casi riguarda l’Uva da tavola. Uno studio eseguito in Gran Bretagna ha di nuovo messo l’accento sul problema delle tracce di pesticidi nella frutta. E se pensiamo che, in fondo, della Gran Bretagna ci potrebbe interessare poco, ci sbagliamo. Perché la maggior parte dell’Uva che è stata analizzata proviene proprio dall’Italia. Ecco i dati.

Quanti Pesticidi ci sono nell’Uva? Un’indagine ha portato alla luce la realtà

Dall’ultimo report stilato dalla Ong internazionale Pesticide Action Network (PAN) sono usciti dati allarmanti. Dopo aver esaminato moltissimi tipi di frutta e verdura è emerso che almeno 12 erano contaminati e le tipologie di sostanze nocive erano addirittura 122. In cima a questa catastrofica lista, troviamo proprio l’Uva.

Ma non è tutto. Oltre a tracce di svariate sostanze chimiche e potenzialmente cancerogene sono state rilevate anche delle irregolarità. Ovvero quantità superiori a quelle consentite di ethephon. Si tratta di una sostanza usata dai coltivatori per accelerare la maturazione dei prodotti.

Insomma, purtroppo non è che eliminando l’Uva dalle nostre tavole risolveremo il problema. E poi, perché dovremmo rinunciare a mangiare frutta e verdura? I modi per proteggere la nostra salute ci sono. Certo potremmo comprare prodotti esclusivamente Bio, ma i prezzi degli stessi non sono sempre accessibili a tutti. Possiamo allora imparare a lavare bene ciò che portiamo a casa dal supermercato, ed eliminare le sostanze nocive.

Come fare a pulire bene l’Uva e togliere i Pesticidi

Nei nostri articoli abbiamo riportato spesso le istruzioni per pulire meglio frutta e verdura, soprattutto per eliminare germi, batteri e anche le tracce di pesticidi. Anche per l’Uva valgono le stesse indicazioni.

Infatti per fortuna abbiamo dei mezzi semplici ed economici per ripulire il cibo dalle sostanze chimiche. Basta procurarsi del Bicarbonato, dell’Aceto e dei Limoni.

Prendiamo una ciotola e versiamoci un litro di acqua e due bicchieri di aceto. Immergiamo la frutta e la verdura e lasciamola lì per almeno 10 minuti. Poi sciacquiamo con abbondante acqua corrente.

Oppure possiamo mescolare in una ciotola con dell’acqua un cucchiaio di Bicarbonato e uno di Aceto. Il procedimento è il medesimo, basta lasciare in ammollo frutta e verdura per almeno 1 ora. Poi sciacquiamo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infine, un’altra ricetta: dentro ad una ciotola con 1 litro di acqua versiamo due cucchiai di sale e il succo di un limone. La soluzione sarà perfetta per lavare la frutta e la verdura e toglierà germi, batteri e anche i pesticidi.