I BTP sono attualmente convenienti? C’è chi punta su di loro e chi sceglie i buoni fruttiferi postali

C’è chi scommette che i prezzi dei BTP si abbasseranno e puntano su di loro. Altri investitori invece scommettono sui buoni fruttiferi.

Tra gli strumenti finanziari scelti come forma di investimento ci sono i Buoni del tesoro poliennali (BTP) e i Buoni fruttiferi postali (BFP) con costi e rendimenti molto diversi.

btp
Canva

Quindi scegliere uno strumento invece di un altro può fare la molta differenza soprattutto su scadenza a breve, medio e lungo termine. Soprattutto perché la finanza ora non è più solo prerogativa degli uomini. Infatti, molte donne oggi sono più consapevoli e propense a migliorare non solo il proprio benessere economico ma sono diventate anche “un buon padre di famiglia”.

I BTP sono attualmente convenienti? C’è chi punta su di loro e chi sceglie i buoni fruttiferi postali

Alcuni organi di stampa nazionali e internazionali hanno ripreso i dati forniti da S&P Global Market Intelligence dai quali si evince che in molti si aspettano un ribasso dei prezzi dei BTP.

Questo succede a causa della crisi energetica che l’Italia sta vivendo. Il Fondo monetario internazionale ha stimato che il PIL italiano scenderà di oltre il 5% se le forniture di gas russo saranno bloccate.

Anche le prossime elezioni per il nuovo governo potrebbe portare una instabilità politica in Italia. Di conseguenza, queste potrebbe influenzare sui rendimenti dei titoli di Stato.

Ma un altro motivo per cui in moti si aspettano un ribasso dei prezzi dei BTP italiani è che la Banca centrale europea (BCE) ha conclusione il piano di acquisti dei titoli. Quindi, ora non resta che reinvestire tutto ciò che scade e, di conseguenza, ha innalzato i tassi di interesse.

In molti si chiedono come investire i propri soldi: continuare con i BTP oppure scegliere i Buoni fruttiferi postali? La risposta non è facile perché, come detto, sono due prodotti finanziari completamente diversi.

I Buoni del tesoro poliennali (BTP) sono titoli che dipendono dall’andamento dei mercati per cui anche se il rendimento alla scadenza potrebbe diventare alto non sempre vi è garanzia di rimborso del capitale investito.

I Buoni fruttiferi postali al contrario non sono soggetti all’andamento del mercato ma solo dai decreti-legge emanati per cambiare i tassi di interesse. Inoltre, sono emessi dalla Cassa depositi e prestiti e collocati da Poste Italiane. Cosa più importante sono garantiti dallo Stato.

Al momento, quindi, sembrerebbe più conveniente investire i propri risparmi nei buoni postali invece che nei BTP. Poi qualora la situazione riguardo questi ultimi tornerà alla normalità e i prezzi si alzeranno si potrà prendere nuovamente in considerazione questi titoli di Stato.

Impostazioni privacy