Come risparmiare su Luce e Gas, ecco i consigli pratici divulgati dalle associazioni per i consumatori

Ormai è chiaro che risparmiare su Luce e Gas è una questione prioritaria. Ecco i consigli divulgati da Altroconsumo.

I prezzi dell’energia non accennano a diminuire, anzi. Probabilmente questo inverno sarà molto peggio per le finanze degli italiani. Cittadini e imprese stanno soffrendo molto. In attesa che la situazione migliori, possiamo attuare qualche comportamento che ci farà risparmiare in bolletta.

risparmiare su Luce e Gas
Adobe Stock

Una mentalità volta al risparmio è certamente opportuna a prescindere. Consumare di meno, non eccedere in acquisti di oggetti inutili e non sprecare il cibo è una semplice questione di rispetto, e dovremmo farlo sempre. Ma adesso la questione è diventata ancora più stringente.

Inutile girarci intorno. Le bollette sono diventate insostenibili, praticamente per tutti. Chi da sempre è abituato a tenere d’occhio i suoi consumi probabilmente continuerà a farlo. Chi invece fino ad oggi non pensava che saremmo arrivati fino a questo punto può trarre spunto da alcuni preziosi suggerimenti.

A divulgare il comodo vademecum è Altroconsumo, una rivista molto famosa a tutela dei consumatori. Piccoli gesti possono davvero fare la differenza, anche in bolletta. E magari, una volta passata la crisi, potremo continuare a comportarci virtuosamente. Intanto, ecco come risparmiare su Luce e Gas nel quotidiano.

I consigli pratici da attuare subito per risparmiare su Luce e Gas

Cominciare a risparmiare è impossibile se non si conoscono i consumi dei nostri elettrodomestici. Alcuni di questi, infatti, sono notoriamente energivori, e possiamo usarli meno spesso. Ma soprattutto dobbiamo imparare a usarli nel modo corretto. Già questo ci farà risparmiare subito in bolletta. Ecco come.

Il forno elettrico, ad esempio, è un elettrodomestico che consuma molto, e possiamo valutare di sostituirlo con un forno a gas. Oppure di alternare l’uso del forno con il microonde, che cucina il cibo in tempi brevissimi e dunque ci fa risparmiare energia. Infine, meglio scegliere un forno dalla grandezza standard (60 cm) perché quelli più grandi consumano fino a 150 volte più energia solamente per arrivare alla temperatura idonea.

Possiamo risparmiare anche su lavatrice e lavastoviglie, semplicemente aspettando che ci sia un carico pieno da lavare. Meglio avere un modello recente per entrambi gli elettrodomestici, così da poter selezionare la funzione “eco” o “risparmio”. Per quanto riguarda la lavastoviglie, se possibile evitiamo di usare la funzione di asciugatura, che consuma molta elettricità.

Il frigorifero, se mantenuto in ordine e pulito, rimane efficiente e consuma poco. L’importante è non aprirlo troppo spesso, perché userà energia per ritornare alla temperatura stabilita. Mai mettere cibi caldi o tiepidi al suo interno, perché anche in questo caso dovrà consumare di più per raffreddarsi. Per conservare i cibi correttamente è sufficiente impostare una temperatura di 4-5 gradi e non inferiore.

Il climatizzatore d’aria è molto comodo durante le estati bollenti come quella appena trascorsa. Notoriamente consuma, ma non così tanto. Per un utilizzo ideale basta impostare la temperatura a 6 gradi in meno di quella esterna. Oltre a risparmiare tuteliamo la nostra salute, perché passare da un ambiente troppo freddo ad uno caldissimo può dare diversi disturbi.

Per tutti gli elettrodomestici, infine, vale una fondamentale regola. Devono essere tenuti puliti perché così ne garantiamo l’efficienza. Filtri, tubature, griglie e tutto ciò che fa funzionare un elettrodomestico, se sporco, causa uno sforzo maggiore dello stesso, che quindi consuma di più.

Alcuni trucchetti per risparmiare nel quotidiano

Possiamo ottimizzare i nostri consumi anche attuando qualche piccolo trucchetto, che magari facevano anche le nostre nonne lo stesso motivo. Ad esempio, chi non ricorda la pentola a vapore? Riduce tantissimo i tempi di cottura e quindi vale la pena di rispolverarla dagli utensili meno usati.

Le nostre nonne, però, non avevano il microonde e noi possiamo usarlo per preparare tantissime ricette e risparmiare tempo e denaro. E usarlo furbamente anche per scaldare una tazza di latte o preparare un tè, perché consumiamo meno che di Gas.

Inoltre, molti forse negli anni si sono “dimenticati” dei coperchi. Usarli durante la preparazione dei cibi è utile a consumare meno, ma anche a donare al cibo una consistenza più succosa e morbida. Pensiamo ad esempio alla carne. Se invece usiamo il forno, possiamo spengerlo anche 5 minuti prima che finisca il tempo di cottura, perché rimarrà in temperatura senza consumare e il cibo si cuocerà lo stesso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Anche l’igiene personale può essere effettuata risparmiando. Da sempre, sappiamo che farci una doccia piuttosto che il bagno in vasca fa consumare meno acqua e anche l’energia usata per riscaldarla. Chi ha ancora il Boiler elettrico dovrebbe pensare di passare ad un altro metodo perché notoriamente consuma molto. Circa 800 Euro all’anno contro i circa 400 della classica caldaia a gas.