Il mistero dei 2 morti e delle 33 persone intossicate da Listeria nel formaggio italiano, le indagini

Sono due le vittime di un’intossicazione da Listeria, trovata in un famoso formaggio italiano. La notizia ancora in fase di accertamento.

Le autorità italiane stanno indagano su un probabile focolaio di Listeria, che si sarebbe sviluppato a causa della contaminazione di un noto formaggio. Al momento sappiamo che due persone sono decedute e altre 33 mostrano sintomi da intossicazione.

Listeria nel formaggio
Adobe Stock

In Italia non sono ancora trapelate notizie né indiscrezioni, ma grazie ad un articolo pubblicato su Food Safety News scopriamo che a seguito di due decessi è scattato un allarme sanitario. Sembra che sia in corso un focolaio di Listeria, partito da un formaggio contaminato.

La Listeria è un batterio molto pericoloso per la salute. L’infezione può dare problemi molto gravi e portare alla morte. Il problema è che un cibo contaminato non presenta aspetto oppure odore che destano sospetto. E i primi sintomi dell’intossicazione possono manifestarsi anche dopo 2 mesi. Quasi impossibile, dunque, risalire alle cause. Ma le autorità italiane stanno indagando. Ecco cosa è successo.

2 morti e 33 persone intossicate da Listeria nel formaggio italiano, si cercano le cause

A seguito di due decessi, l’ISS ha attivato il protocollo di sicurezza, avviando un’indagine. Sembra che sia stata proprio Food Safety a chiedere delucidazioni in merito e che il portavoce italiano abbia riferito che si stanno cercando le cause delle contaminazioni.

Al momento, la difficoltà risiederebbe nel fatto che le persone contaminate potrebbero aver consumato prodotti contenenti il formaggio con la Listeria. Dunque non solo una partita di forme di formaggio, ma alimenti e ricette industriali di vario tipo. Probabilmente è per questo motivo che ancora non sono stati divulgati dettagli.

Però il portavoce dell’Istituto nazionale di sanità (ISS) italiano avrebbe riferito a Food Safety News quanto segue: “Il Ministero della Salute insieme all’Iss, all’IZS e a tutte le autorità regionali stanno coordinando le indagini, raccogliendo tutte le informazioni sui casi e sulle potenziali fonti di esposizione. La ricerca sugli aspetti epidemiologici e le correlazioni genomiche è in corso”.

Dunque non si conosce con precisione il tipo e il marchio del formaggio sotto indagine, e probabilmente le autorità stanno aspettando di avere dati più certi prima di divulgare allerte.

Nel frattempo, però, Food Safefty News invita la popolazione a monitorare il proprio stato di salute. Soprattutto se ha consumato negli ultimi tempi qualche prodotto a base di formaggio. Infatti i sintomi da intossicazione da Listeria possono manifestarsi anche dopo molti giorni. E possono includere nausea e vomito, crampi addominali e anche dolori muscolari. La similitudine con sintomi di altre malattie rende spesso difficile la diagnosi. Ci vogliono esami di laboratorio specifici per trovare la Listeria.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In caso di dubbio, meglio rivolgersi al medico curante, che saprà eventualmente prescrivere analisi più approfondite. A rischio maggiore sono i bambini, le donne in gravidanza, gli anziani e i soggetti con il sistema immunitario compromesso.