Muffa nella Lavatrice, come eliminarla facilmente ed evitare i cattivi odori nel bucato

La muffa nella Lavatrice si accumula nel cestello ma soprattutto nella guarnizione. Ecco come toglierla con facilità.

La Lavatrice è un elettrodomestico utilissimo ma dobbiamo imparare a manutenerlo al meglio. Infatti, per avere un bucato profumato e anche sano, è necessario adottare alcune accortezze.

Muffa nella Lavatrice
Adobe Stock

La tecnologia ci offre innumerevoli vantaggi, è innegabile. Ma non si tratta, sfortunatamente, di un qualcosa che funziona alla perfezione per sempre. Dobbiamo imparare a mantenere in efficienza i nostri elettrodomestici. In primis, per risparmiare energia, e poi per ottenere le performance che desideriamo.

La lavatrice è uno di quei dispositivi maggiormente “a rischio”. Il motivo è facilmente intuibile: c’è sempre dell’acqua che rimane a contatto con le parti dell’elettrodomestico stesso. L’acqua, insieme a residui di detersivi e/o ammorbidenti, crea le condizioni perfette per il proliferare dei batteri. Che causano poi i famosi cattivi odori. Ma la muffa non è solamente qualcosa di sgradevole alla vista. Respirare aria umida e contaminata fa anche male alla salute. Ecco perché dobbiamo eliminarla non appena compare.

E la buona notizia è che non dobbiamo durare una fatica immensa, o acquistare prodotti chimici di continuo. In pochi passaggi possiamo pulire le “parti critiche” della lavatrice e non dover più temere odori nauseabondi. Ecco come fare.

Muffa nella Lavatrice, come eliminarla facilmente ed evitare i cattivi odori nel bucato

Esistono molti modi per mantenere la lavatrice efficiente a lungo, e ottenere un bucato pulito e profumato. Ne abbiamo parlato in un recente articolo. Oggi invece ci soffermiamo sulla pulizia della guarnizione della lavatrice, una parte che è destinata, prima o poi, da darci un po’ di “grane”.

La muffa si forma per diversi motivi, e ovviamente per la presenza costante di acqua. Ma anche perché tendiamo ad usare troppo detersivo o troppo ammorbidente. Innanzitutto, quindi, cerchiamo di dosare bene i prodotti che usiamo per il nostro bucato. Poi possiamo anche effettuare un lavaggio a vuoto (a temperatura alta) una volta al mese, così da ripulire tutte le parti efficacemente.

La muffa nella guarnizione, invece, può essere tolta semplicemente usando la Candeggina, o in alternativa il Bicarbonato di Sodio. Sono elementi economici e facilmente reperibili, che tutti abbiamo sicuramente in casa. Basterà immergere un panno in una soluzione di acqua e candeggina in parti uguali, oppure in un litro di acqua tiepida con un cucchiaio di Bicarbonato. Possiamo aggiungere al Bicarbonato del succo di Limone, per dare profumo e disinfettare ancora di più.

Strofiniamo col panno la guarnizione e poi lasciamo agire il mix pulente per qualche minuto. Poi ripassiamo il panno pulito, bagnato e strizzato. Le tracce untuose e di muffa andranno via facilmente. Per completare la pulizia, lasciamo lo sportello della lavatrice aperto per almeno mezz’ora, così da eliminare ogni traccia di umido residua.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Pulire regolarmente la lavatrice con questo metodo aiuterà a farla funzionare meglio e ad avere capi puliti e profumati anche senza dover usare troppi detersivi.