Microcappotto termico: come sfruttare il Superbonus 110 e risparmiare sulle bollette

Il microcappotto è un sistema di isolamento termico usato per gli edifici. Più piccolo del classico cappotto, si applica in modo differente.

Per isolare dal punto di vista termico la propria casa è possibile sfruttare il Superbonus 110% e migliorare l’efficientamento dell’edifico in vista di un risparmio energetico.

microcappotto termico
Canva

È possibile usufruire di tale bonus anche tramite l’installazione del cappotto termico. Ma di cosa si tratta e come funziona esattamente?

Microcappotto termico: come sfruttare il Superbonus 110 e risparmiare sulle bollette

I “cappotto” è un sistema utilizzato nell’edilizia che serve a isolare le pareti di un edificio da un punto di vista sia termico sia acustico.

Quindi, per poter ottimizzare l’efficienza energetica l’edificio andrà coperto con un sistema in grado di isolarlo. Questo sistema è molto importante da un punto di vista di risparmio energetico soprattutto in vista di una eventuale vendita perché ogni edificio è soggetto a classificazione di classe energetico.

Proprio per questi lavori è possibile sfruttare il Superbonus con la detrazione del 110% sulle spese effettuate per isolare da un punto di vista termico la propria abitazione.

Leggi anche “Superbonus 110% e Iva agevolata al 10%: a quali interventi si applica? Ecco la verità

La presenza o meno del cappotto termico, e la sua qualità, influisce sulla classe energetica.

Di solito, il cappotto termico si inserisce sulle pareti esterne dell’edificio. Quando ciò non è possibile può essere realizzato all’interno utilizzando pannelli di uno spessore più piccolo.

Si tratta del microcappotto termico e garantisce, nonostante lo spessore più piccolo, una buona resa. Ma si differenzia anche per la tecnica di applicazione. Infatti, invece di utilizzare più pannelli di varie dimensioni o materiale, il microcappotto utilizza il pannello e poi una pittura specifica.

Insomma, il funzionamento del microcappotto termico si basa sulla presenza di microsfere contenenti aria di varie dimensioni e sottovuoto. L’isolamento del microcappotto dipende dall’intensità e dalla dimensione delle microsfere.

Una volta applicato sui muri, sul soffitto o sul tetto e dopo aver verniciato tutto si forma una barriera termica. Questa è in grado di convertire la normale pittura applicata ai muri della casa in fonte di calore. Succede questo perché il microcappotto termico essendo termoriflettente, ignifugo e traspirante riflette il calore della casa.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Di conseguenza, in termini di consumo energetico il risparmio economico è notevole.