I 3 vantaggi del ventilatore a colonna che ti faranno cambiare idea sul condizionatore, e non solo per il prezzo

Forse non tutti pensano ai vantaggi del ventilatore a colonna. Un elettrodomestico utilissimo e che può sostituire il condizionatore.

Questa estate rimarrà nei ricordi per essere una delle più torride degli ultimi decenni. Ma soprattutto perché le ondate di calore sono state continue e senza tregua.

vantaggi del ventilatore a colonna
Adobe Stock

Adesso per fortuna al Nord le temperature sono scese. Anche se “a caro prezzo”, visti i danni fatti dagli eventi estremi che in alcune zone. Al Centro e al Sud, invece, gli italiani stanno combattendo con una mancanza di pioggia “storica” e con temperature alte non solo di giorno ma soprattutto di notte.

Ovvio, dunque, che ognuno cerchi come può di superare questo periodo davvero faticoso. Riuscire a praticare le attività quotidiane senza un momento di “fresco” è stressante, e chi può attinge ai climatizzatori. Non sempre, però, possiamo installarli e non sempre rappresentano la soluzione ideale. Il ventilatore a colonna allora può rappresentare una validissima alternativa, e non solo per la differenza di prezzo.

In un precedente articolo, ad esempio, avevamo approfondito la differenza tra climatizzatore e deumidificatore. Conoscere le caratteristiche e le peculiarità di ogni dispositivo può aiutare nella scelta, perché ogni situazione ha sicuramente una soluzione personalizzata. Idem dunque per quanto riguarda il ventilatore.

In questo articolo approfondiamo sui “pregi” di questo utile “compagno estivo”, che può regalarci davvero tante soddisfazioni e benessere.

3 vantaggi del ventilatore a colonna che (forse) non faranno rimpiangere l’assenza del climatizzatore

Di ventilatori a colonna ce ne sono davvero tanti modelli, di tutti i prezzi e con diverse funzionalità e optional. Sono oggetti anche decorativi e di design, che possono dare un tocco di stile in ogni stanza. Rispetto al climatizzatore, oltre al minor prezzo, hanno anche degli altri vantaggi.

Il primo è dato senza dubbio dalla facilità di trasporto/leggerezza. Un impianto di climatizzazione necessita quasi sempre di dispositivi ingombranti e allacciamenti. Come detto sopra, non in tutte le case possiamo installarlo. Un ventilatore a colonna, molto performante proprio per la sua forma allungata, si può spostare comodamente da una stanza all’altra, senza durare fatica.

Di conseguenza, proprio perché il ventilatore è un elettrodomestico fatto di una tecnologia più “semplice”, anche la sua manutenzione lo sarà. Molti forse non sanno che un condizionatore d’aria può causare infiammazioni alle vie respiratorie. Se non vengono puliti adeguatamente i filtri, ad esempio, diventa un vero e proprio “diffusore” di germi e batteri.

La maggior parte dei ventilatori è composto da parti facilmente removibili che consentono di pulire la parte centrale. Inoltre le griglie frontali proteggono da eventuali contatti accidentali, cosa molto utile se in casa abbiamo bambini piccoli o animali domestici.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Certo il ventilatore non emette aria “ghiacciata”, ma in questo modo chi è vicino al suo getto rischia di meno i dolori al collo e muscolari che invece possono sorgere a causa del climatizzatore. Infine, ricordiamo anche che i modelli attuali di ventilatore hanno consumi molto ridotti di energia elettrica. In un momento in cui questa materia prima è costosissima, è un fattore senza dubbio a vantaggio del ventilatore.