Ammorbidente fai da te: green con ingredienti naturali ed economici, funziona davvero

L’ammorbidente è un preparato che si utilizza per rendere i tessuti più morbidi riducendo la carica elettrostatica e profumare il bucato.

È un prodotto che non deve mancare durante il lavaggio dei panni per la piacevole sensazione sulla pelle. Ricordiamo però che non è un detergente e quindi non serve a togliere le macchie.

ammorbidente
Canva

L’ammorbidente dovrebbe essere usato sempre. Soprattutto su quei tessuti che con il tempo perdono elasticità e morbidezza. Pensiamo agli asciugamani, alle tende, alle camicie o alle tovaglie. Di solito, va inserito nell’apposita vaschetta prima di avviare la lavatrice e quando si inserisce il detersivo. Oppure, a seconda del modello delle lavatrici si può inserire in un momento ben preciso, ovvero prima del risciacquo.

Ammorbidente fai da te: green con ingredienti naturali ed economici

Ormai sono anni che molti consigliano di evitare l’uso di ammorbidenti perché potrebbero provocare danni alla salute. In realtà, utilizzare troppo prodotto potrebbe creare una patina sui tessuti che a lungo andare potrebbe provocare delle reazioni allergiche.

Per questo motivo si diffondono diverse “ricette” per creare ammorbidenti fai da te. In fondo anche le nostre nonne, prima dei prodotti industriali utilizzavano prodotti naturali per ogni cosa.

Di solito, per creare ammorbidenti naturali si utilizza il bicarbonato di sodio o il limone. Ma anche il sempre presente aceto che serve ad ammorbidire i tessuti ma anche a disinfettarli. Non solo, contemporaneamente disinfetta anche la lavatrice eliminando i germi. Di solito e inodore, ma per profumare maggiormente il bucato possiamo inserire anche qualche goccia di olio essenziale, magari di lavanda.

Il primo modo per creare un’ammorbidente è utilizzare il bicarbonato di sodio e l’aceto. Il procedimento è semplice ma bisogna fare attenzione per le reazioni chimiche che il bicarbonato avrà sia con l’aceto sia con l’acqua.

Per prima cosa bisognerà prendere un contenitore di plastica, anche riciclando quello di un vecchio detersivo. Inserire nel contenitore due tazze di bicarbonato (aiutando con un imbuto). Poi aggiungere un litro di acqua tiepida nella quale avremo già aggiunto mezza tazza di aceto e qualche goccia di olio essenziale per rendere più profumato il bucato.

Un’altra ricetta, invece, vedrà l’uso del limone e dell’acqua distillata. Sempre in un contenitore versiamo l’acqua distillata e mezzo succo di limone, aggiungiamo qualche goccia di olio essenziale e mescoliamo. Il nostro secondo ammorbidente fai da te è pronto per essere usato e rendere i nostri capi profumati.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base