Le Regioni dove il Diabete Mellito sta crescendo sempre più, l’allarme lanciato dall’OMS

Le persone colpite da Diabete Mellito sono sempre di più. L’OMS, l’Italia e altri Paesi nel mondo corrono ai ripari.

Gli ultimi dati diffusi dall’OMS sull’incidenza di Diabete nel mondo non sono confortanti. La condizione colpisce sempre più persone. Per quanto riguarda il nostro Paese, soprattutto in alcune Regioni.

diabete mellito
Adobe Stock

Quando si parla di Diabete Mellito dobbiamo specificare che ne esistono due manifestazioni: il Tipo 1 e il Tipo 2. Il primo affligge tra il 3 e il 5% di tutti i diabetici, mentre il secondo è quello più diffuso. Il Diabete di Tipo 1 è caratterizzato dalla totale impossibilità di produrre insulina.

Quando si manifesta la malattia in forma grave è necessario trattarla con terapia insulinica. Per quanto riguarda il Tipo 2, la terapia viene decisa in base alla situazione del singolo soggetto, anche se purtroppo i dati confermano una tendenza: la difficoltà a mantenere costanti le abitudini salutari e i trattamenti da parte dei soggetti.

È per questo motivo che tutti i Paesi del mondo stanno cercando un modo per informare la popolazione. Così che attui tutti quei comportamenti che possano limitare l’insorgere di Diabete.

Le Regioni dove il Diabete Mellito sta crescendo sempre più, l’allarme lanciato dall’OMS

Secondo gli ultimi dati riportati dall’OMS, il 5,6% degli italiani soffre di una forma di diabete. Questa malattia ha provocato, solamente nel 2019, 1 milione e mezzo di decessi in tutto il mondo.

Uno dei fattori su cui i Paesi stanno cercando di intervenire è la conoscenza delle persone riguardo questa malattia.

Purtroppo il persistere di livelli alti di glicemia nel sangue provoca molti danni all’organismo. Da quelli renali (il 30% dei dializzati è diabetico) a quelli alla vista, che possono causare anche cecità. A livello neurologico possono verificarsi deficit motori e/o sensitivi. Infine, l’iperglicemia causa infarti, ictus e ischemie.

Un sondaggio ha rivelato che le persone, pur avendo qualche conoscenza sulla prevenzione del Diabete, non attuano abitudini salutari. Quelle alimentari, ad esempio, sono le prime che dovrebbero essere rispettate dai diabetici. Eppure, l’89% dei soggettiriferisce di non seguire il consiglio di mangiare 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura“. Lo stesso accade anche per tutta la popolazione sana, ovvero nel 91% dei casi.

Ciò che emerge dai dati incrociati tra OMS e ISTAT è un quadro preoccupante. Il Diabete è in crescita. Al Sud vi è una maggiore incidenza di casi rispetto al Centro e al Nord. Nelle Regioni meridionali si utilizzano farmaci per il 33% in più, rispetto alle altre aree, del 19% in più sulla media nazionale.

L’Italia è entrata a far parte del “Network Measuring Population and Organizational Health Literacy“. Si tratta di un’iniziativa che vuole valutare il livello della conoscenza e la comprensione dei cittadini riguardo al Diabete. Da qui, partono programmi di divulgazione informativa, anche a livello locale, per cercare di correggere questa tendenza e tenere sotto controllo l’espandersi della malattia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base