Canone Rai gratuito, in questi 4 casi puoi evitare la tassa e disdire immediatamente anche in base all’età

Canone Rai gratuito, un sogno che molti italiani vorrebbero poter realizzare. La Legge però lo prevede solo in questi 4 casi.

Il Canone Tv è una di quelle tasse, quasi al pari del Bollo Auto, che gli italiani non amano affatto. Da una parte è ovviamente giusto pagarle. Dall’altro, quando si tratta di una “tassa di mero possesso” viene subito da “storcere il naso”. In fondo il solo possedere un oggetto non dovrebbe essere una buona “scusa per svuotare il portafogli”.

Canone Rai gratuito
Adobe Stock

Ma in Italia, si sa, funziona così. E mentre aspettiamo – ormai da decenni – che qualcosa si muova a favore dei “poveri contribuenti”, possiamo sfruttare le Leggi che già esistono. Intanto ricordiamo che il Canone è obbligatorio e deve essere versato all’Agenzia delle Entrate. Chiunque abbia in casa uno o più apparecchi televisivi è tenuto a corrispondere una quota annuale. Trattandosi di una tassa, se non pagata si va incontro alle conseguenze e alle sanzioni previste.

Canone Rai gratuito, in questi 4 casi puoi evitare la tassa

Fortunatamente, però, la stessa Legge che obbliga gli italiani a pagare la tanto odiata tassa prevede anche alcune esenzioni. In molti vorrebbero che fossero concessi “sconti”, magari esibendo l’ISEE. Ma l’Agenzia delle Entrate, al momento, non li fa. Sono previste alcune situazioni però, che possono portare a disdire immediatamente il Canone. Eccole tutte.

Chiunque, in pratica, può compilare un modulo telematicamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Un’autodichiarazione in cui afferma di NON avere nessun apparecchio televisivo in casa. In questo modo, siccome la tassa si basa appunto sul possesso di questo tipo di dispositivo, si ottiene l’esenzione. Bisogna ricordare però, che chi dichiara il falso rischia addirittura il carcere per 2 anni. Essendo il Canone Rai una tassa, si rientra infatti nel comparto del “falso ideologico”. Meglio non fare “i furbetti”, dunque.

Ci sono però alcune categorie di persone che, a seconda del ruolo che ricoprono, possono disdire il Canone. E non pagare mai più. Parliamo di “Militari delle Forze Armate Italiane: ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate; militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato; Agenti diplomatici e consolari.

Se non siamo dei Diplomatici, però, e nemmeno Militari, abbiamo un’altra opportunità per evitare di pagare il Canone. Ovvero quella di “andare in pensione”. Lo Stato offre infatti l’esenzione anche a tutti coloro che hanno più di 75 anni e non producono un reddito annuo superiore a 8 mila Euro.